365 giorni d’arte a Como

L’Assessorato alla Cultura presenta la programmazione artistica negli spazi espositivi

primo semestre 2018

365 giorni d’arte a Como è il palinsesto mostre ed eventi d’arte dell’Assessorato alla Cultura negli spazi espositivi comunali: S. Pietro in Atrio, Spazio culturale Antonio Ratti, Broletto, Spazio Natta, Chiostrino Artificio e Biblioteca.
Le oltre 25 mostre in programma nella prima parte dell’anno vedranno protagoniste diverse forme d’arte tra pittura, scultura, disegno, illustrazione, installazione, fotografia e differenti tematiche, dalla natura alla scienza, dal ritratto all’astrazione, dallo sguardo all’individualità umana, sino al design e alla storia recente.
Le esposizioni sono organizzate dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con artisti, associazioni e istituzioni del territorio e sono tutte ad ingresso gratuito.

“Sono felice – dichiara il Sindaco e Assessore alla Cultura Mario Landriscina – di presentare in una nuova e originale veste grafica questa ricca programmazione nei nostri spazi espositivi e in biblioteca, che per tutto l’anno si animeranno di arte e cultura con proposte di grande interesse e alla portata di tutti. Il programma che stiamo presentando rappresenta un patrimonio di grande valore: confido che tutti gli operatori che si occupano di turismo e commercio lo adottino per promuovere, tramite i loro specifici canali, le prestigiose iniziative messe a disposizione del territorio aumentando di conseguenza l’attrattività della nostra città. Auspico inoltre che i promotori di ciascuna iniziativa aderiscano a una logica di sistema, rilanciando di volta in volta le manifestazioni che si succederanno nel corso dell’anno. Ferma restando l’unicità della vocazione artistica, con questa modalità si può realizzare un prezioso “passaggio di testimone” capace di stimolare interesse per l’intero settore”.

Dopo il prologo delle mostre per i 135 anni della Castellini al Broletto, delle giornate del Riuso allo Spazio Ratti e la mostra del corso serale di pittura dell’Accademia Aldo Galli IED Como a S. Pietro in Atrio, la stagione inizia ufficialmente sabato 3 febbraio con Silenzi, personale di Angelo Ariti a S. Pietro in Atrio. Esposte una serie di tele recenti raffiguranti fabbriche dismesse e luoghi abbandonati, spazi una volta resi pubblici dal lavoro, ora vissuti, ricordati e interpretati dall’autore: visioni potenti e tragiche, mute e sonore al tempo stesso, sembrano pieni di echi di un passato in cui quei luoghi erano animati da una operosità viva, ottimistica, apparentemente inarrestabile.

Il 10 febbraio allo Spazio Natta aprirà l’antologica dell’artista canturino Mario Ronchetti: pittore, scultore e disegnatore, scomparso nel 2015 a 93 anni, alunno di Fausto Melotti, la mostra presenterà in rassegna opere che ne hanno caratterizzato la vita artistica, con una panoramica sulle tipologie di rappresentazione e raffigurazione, dagli inizi della carriera, sino agli incontri con grandi critici, artisti, sportivi. 

Fino al 22 febbraio in biblioteca è visitabile Vedute di antichità, città e monumenti antichi nelle stampe e nei libri illustrati dei sec. XV-XIX, sull’iconografica di luoghi e paesaggi di epoche passate. Visibili preziosi e interessanti libri e album d’epoca.

A seguire, la biblioteca presenterà, dal 26 febbraio al 20 marzo Catalogna bombardata, mostra storica sulla guerra civile spagnola a cura di l’Istituto di storia contemporanea Pier Amato Perretta, in collaborazione con il Centro Filippo Buonarroti di Milano e il Centro studi “Schiavi di Hitler” di Como. Esposti giornali, libri, documenti d’archivio e pannelli esplicativi sul periodo 1936-1939.

Dal 3 all’11 marzo lo Spazio Natta ospiterà Inondati di flash – Sguardi sulla nona edizione della Parada par tücc, una mostra fotografica con gli scatti della Parada 2017, dal tema “Tutti al mare”, realizzati dai partecipanti al laboratorio di fotografia. I momenti più belli, le performance estemporanee, i costumi più colorati, i volti dei passanti per rivivere le emozioni della passata edizione, in attesa della prossima.

Il 3 marzo a S. Pietro in Atrio verrà inaugurata Ospiti d’arte, mostra di opere realizzate dagli ospiti presenti e passati della Fondazione Ca’ d’Industria, organizzata per la chiusura delle celebrazioni per il bicentenario. Sono molti gli ospiti, di varia estrazione e cultura, che hanno operato o che operano con impegno nel mondo dell’arte, come espressione di sé e delle proprie intime sensazioni. Un’accurata selezione di opere permetterà di dare risalto a talenti sconosciuti, che meritano apprezzamento e considerazione perché capaci di arricchire il nostro modo di vedere e pensare.

A seguire, sempre a S. Pietro in Atrio, il 16 marzo aprirà Storia di luce. Tra lago e mare, personale di Virgilio Vairo che presenterà un’inedita serie di dipinti recenti dedicati al lago di Como, che ne interpretano l’atmosfera poetica, accanto alla produzione classica dell’artista, raffigurante temi a lui cari come le geometrie urbane, gli ulivi e i trabucchi adriatici.

Dal 17 marzo lo Spazio Natta ospiterà Nelle terre selvagge, personale del pittore e disegnatore portoghese Angelo Encarnaçao. L’eremita, l’uomo solo nella natura, è un tema da sempre protagonista della riflessione filosofica e artistica. Questa serie di opere di Encarnaçao ne propone molteplici riletture, ispirate all’iconografia cattolica di San Girolamo, ma anche ai pittori asceti dell’Estremo Oriente, che sfuggivano alle città per trovare ispirazione negli spazi incontaminati, e alla cinematografia americana sulla grande frontiera.

Il 7 e 8 aprile, come ogni anno, al Broletto si terrà l’11° edizione di Un Poster per la pace Lions International. Il tema del futuro della pace è stato interpretato e sviluppato dagli alunni di venti scuole medie della provincia di Como attraverso l’illustrazione di circa mille disegni che saranno esposti al pubblico in questa occasione. I visitatori della mostra saranno invitati a votare gli elaborati e saranno premiati i disegni più apprezzati.

Tra aprile e maggio la biblioteca comunale celebrerà i cinquant’anni dal ’68 con l’esposizione ’68 e dintorni, fotografie di Attilio Mina, libri, manifesti e testimonianze del periodo.

Il 14 aprile allo Spazio Natta inaugurerà Sguardi, di Ornella Reni. Con lo sguardo, a volte più eloquente della parola, si stabiliscono con la realtà e con i propri simili delle connessioni empatiche. Diventarne consapevoli è necessario perché l’evoluzione umana progredisca evidenziando quel nucleo di conoscenza aperto alla gioia e all’armonia di cui la nostra natura è sostanza.

Il Festival della Luce propone quest’anno due mostre: al Broletto dal 2 maggio Illusioni e Riflessioni con numerosi exhibit interattivi che spazieranno dalla fisica alla matematica, dall’arte fino al mondo delle illusioni spiegato nelle sue implicazioni scientifiche e percettive.  A S. Pietro in Atrio invece, Narciso, di Letizia Cariello, dal 5 maggio. Lo spazio vedrà l’allestimento di una grande installazione site specific sul tema del riflettere e del riflettersi attraverso un immaginario percorso fluviale lungo il quale il visitatore potrà contemporaneamente “vedersi esternamente” – specchiandosi nelle forme marmoree a pavimento che ne ripropongono la figura –  e “vedersi interiormente”, riconoscendo alla fine del percorso la forma biomorfa, simile a un grande polmone, evocata dalla composizione nel suo insieme.

In concomitanza allo Spazio Natta dal 5 maggio il Circolo Fotografico di Como presenterà al pubblico i suoi lavori. Indagare, conoscere e interpretare in forma visiva, questo il filo conduttore della mostra del Circolo sulla base che da sempre lo contraddistingue: la fotografia concettuale. Frammenti fotografici diversi, personali, che compongono un mosaico della testimonianza di quanto il Circolo indaga e produce cercando nuovi confini.

Si continua poi il 25 maggio a S. Pietro in Atrio con la personale di Davide Benelli, Tu sei Pietro, con installazioni e opere site specific create appositamente per la mostra: qual è il rapporto tra religione e società contemporanea? In che modo i media stanno cambiando la nostra percezione del pericolo e la concezione stessa di identità? Le opere, sviluppano temi a carattere religioso e si pongono come spunto di riflessione sia del rapporto tra individuo e fede, sia dei mutamenti sociali ed urbani in atto, sottolineando la preziosissima identità e funzione originaria della chiesa sconsacrata di S. Pietro in Atrio, all’interno della città di Como e della collettività.

Il 25 maggio spazio anche alla creatività giovanile: come negli anni passati lo Spazio Ratti sarà sede della sfilata di fine anno degli studenti del liceo artistico Centro Studi Casnati. Final Chapter – the Fashion Show è organizzata dagli studenti delle classi III, IV e V del corso Fashion Design, è una raccolta di capi progettati e realizzati dagli stessi studenti durante l’anno scolastico seguendo le nuove tendenze e adattandole ad estro creativo, gusto personale, ricerca e sperimentazione. Lo show culminerà con la proclamazione del vincitore del concorso “Trends of 2019” indetto dall’Istituto Marangoni.

Il 26 maggio inaugurerà al Broletto la prima mostra a Como del fotografo Giovanni Gastel, dal titolo L’eterno istante, con oltre trenta fotografie scattate nel corso dei suoi quarant’anni di professione. Gastel esporrà  alcuni tra i più suggestivi ritratti appartenenti alla creativa serie “Angeli caduti”  oltre ad altri ritratti tra i più emblematici e rappresentativi del suo importante e celebrato successo professionale.  Una vita dedicata completamente alla fotografia, che lui stesso definisce “uno stato di necessità”.

Dal 30 giugno al Broletto sarà possibile vedere la mostra Natura e logos di Franca D’Alfonso, opere pittoriche astratte che mettono in atto un processo di destrutturazione della realtà attraverso il cromatismo delle figure geometriche.

Sempre il 30 giugno aprirà a S. Pietro in Atrio, dopo l’esposizione della scorsa estate, la mostra di  pittura, incisione, scultura degli allievi dei corsi dell’Istituto Carducci tenuti dai Maestri  Germano Bordoli, Nicoletta Brenna e Massimo Clerici.  Esposte le produzioni di una trentina di artisti-allievi che, grazie alla partecipazione in contemporanea ai vari laboratori, hanno la possibilità di avvicinarsi a tecniche diverse che contribuiscono ad arricchire la loro esperienza creativa.

Il 10 luglio aprirà come di consueto allo Spazio Ratti, l’esposizione dei vincitori di A’ Design Award & Competition 2017-2018, concorso internazionale che premia i migliori progetti di design, architettura, arte e fotografia. Le categorie premiate includono design d’interni, arredamento, packaging, grafica, fashion, stampa 3d e molto altro. I vincitori di A’ Design Award & Competition sono valutati da una giuria di esperti accademici, esponenti della stampa e professionisti nel campo del design. Numerose sono le mostre internazionali che espongono le opere e come ogni anno la Città di Como ospita in anteprima i progetti vincitori. 

Al Chiostrino Artificio, nell’ambito di Stazione Como-Artificio, spazio all’illustrazione, al fumetto e ai progetti partecipati con le mostre di Giovanni Rigano dal 13 gennaio e sino al 4 febbraio, Ettore Antonini dal 10 febbraio al 1 aprile, Stefano Turconi e Teresa Radice dal 7 al 22 aprile e Angela Caremi&Un Pizzo, dal 5 al 27 maggio.

La seconda parte dell’anno proseguirà con importanti eventi annuali come la mostra del visiting professor del CSAV della Fondazione Antonio Ratti, Miniartextil e ComON: tutti gli eventi in programma saranno oggetto di una successiva presentazione.

Il calendario completo 365 giorni d’arte a Como è disponibile e sempre aggiornato sulla pagina dedicata http://www.visitcomo.eu/it/vivere/eventi_annuali/365-giorni-arte-como.html, da quest’anno anche in inglese.  

 

 

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi