Accoglienza, Pittella: dopo l’accordo subito una legge

“ Siamo i primi nel Mezzogiorno a sperimentare questa formula di collaborazione interistituzionale con piena approvazione da parte del Ministero dell’Interno”

“Includere ed integrare i rifugiati e i richiedenti asilo significa innanzi tutto immaginare e attuare un sistema interistituzionale capace di offrire risposte immediate alle emergenze dell’accoglienza, e significa poi avviare percorsi di valorizzazione lavorativa e di impiego sociale delle persone che accogliamo. L’accordo sottoscritto oggi tra Regione Basilicata, Prefetture di Potenza e Matera, Upi e Anci di Basilicata per l’attivazione del sistema regionale di accoglienza è il primo esperimento di questo tipo nel Mezzogiorno d’Italia, e registra il pieno recepimento da parte del Ministero dell’Interno. Tutto ciò è la prova che ci siamo incamminati sulla giusta strada”.

E’ questo il commento del Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, dopo la firma dell’accordo sul sistema di accoglienza regionale, avvenuta presso la Prefettura di Potenza.

“Abbiamo affrontato questa emergenza – ha detto ancora Pittella- facendo subito ricorso alla disponibilità e all’esperienza maturate sia dalla Task force regionale sui migranti, sia della Fondazione Città della Pace. Dal primo momento abbiamo provato a sostenere una diffusione parcellizzata degli ospiti su tutto il territorio regionale, sicuri che tale elemento sia fondamentale per una piena inclusione. Abbiamo puntato sui centri storici, e non su luoghi sperduti, convinti che il popolamento degli stessi possa rappresentare un valore aggiunto per tutti. L’accorso sottoscritto oggi – ha affermato ancora Pittella – viaggerà sui canali della una buona collaborazione interistituzionale. Successivamente, con l’approvazione di una legge regionale, attualmente al vaglio della Commissione, potremo rafforzare e dettagliare gli aspetti operativi dalla gestione dell’accoglienza, al virtuoso coinvolgimento degli ospiti. Confido – ha concluso Pittella – che tale legge possa essere approvata entro la fine dell’anno, recependo anche eventuali successive linee guida che potranno essere emanate dal Ministero degli Interni”.

fio



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi