Accordo tra Amministrazione comunale e sindacati sulla progressione economica orizzontale

Era bloccato da anni, nei giorni scorsi l’atteso contratto decentrato per la progressione economica orizzontale dei dipendenti comunali è stato firmato in via definitiva e sono già in corso le procedure selettive. «Un obiettivo importante, raggiunto da questa Amministrazione con impegno e determinazione. È il coronamento di un lavoro di concertazione e confronto durato anni» ha commentato l’assessora al Personale Amalia Cherchi dopo la firma.

Nei mesi scorsi l’Amministrazione comunale e le rappresentanze sindacali avevano sottoscritto la preintesa sul contratto collettivo decentrato integrativo 2016 – 2018. Una volta ottenuto il via libera dei Revisori dei Conti e dopo la delibera di Giunta che ne autorizzava la firma, giovedì il disposto è stato siglato a Palazzo Ducale dal direttore generale Maurizio Caristia e dai sindacati. «Abbiamo voluto sbloccare una situazione paralizzata da quasi molti, troppi, anni. Si tratta di un atto col quale si valorizzano le professionalità maturate negli anni e si rafforza il reddito delle famiglie, con l’attribuzione di nuove risorse economiche» ha aggiunto il sindaco Nicola Sanna.

Il contratto decentrato era atteso dai dipendenti comunali, una risposta «alle legittime aspettative del personale da troppi anni fermo nella posizione acquisita o in quella iniziale al momento dell’assunzione» si legge in una nota di Palazzo Ducale. Nel contratto si definiscono i criteri e le modalità operative per il riconoscimento della progressione economica orizzontale. «Per il rispetto del principio della selettività è introdotto il limite delle risorse per il finanziamento dell’istituto, che sarà definito in ogni accordo annuale per la ripartizione delle risorse del Fondo della parte stabile» spiegano dal settore Organizzazione e Gestione risorse umane comunale.

La disciplina introdotta prevede una valutazione più severa per la progressione verso l’ultimo gradino della categoria. Sono definite anche le regole da seguire nell’ipotesi di contenzioso in relazione alla valutazione conseguita. Altro aspetto rilevante del contratto sottoscritto è rappresentato dalla disciplina della “Banca delle ore” che consente al dipendente di accumulare ore di lavoro prestato in più rispetto all’orario dovuto per usufruirne, come riposo compensativo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi