Aiutare le donne a rivendicare i loro diritti

La violenza alle donne come un’epidemia. Aiutare le donne, rivendicare i loro diritti” è il titolo dell’intervento che il medico e attivista congolese Denis Mukwege, vincitore del Premio Sakarov 2014, svolge oggi  15 novembre alle 10 nell’Aula di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte.

Realizzato dall’Assemblea legislativa subalpina in collaborazione con il Centro piemontese di Studi africani, l’evento rappresenta un’occasione per il dottor Mukwenge per condividere il proprio impegno e la propria esperienza davanti a un pubblico costituito da rappresentanti del mondo della medicina e dei diritti umani.

Con il presidente del Consiglio regionale e del Comitato regionale per i Diritti umani Mauro Laus intervengono il presidente e il rappresentante del comitato scientifico del Centro piemontese di Studi africani Pietro Marcenaro e Mukendi Ngandu e la giornalista Federica Tourn.

Prenotazioni all’indirizzo segreteria@csapiemonte.it

Nato il primo marzo 1955 a Bukavu, nella Repubblica democratica del Congo, Denis Mukwege è specializzato in ginecologia e ostetricia.

Nel 1998 ha fondato il Panzi Hospital, ospedale in cui è diventato il massimo esperto mondiale nella cura di danni fisici interni causati da stupro.

Nel 2014, dopo essere stato candidato per il Premio Nobel per la pace, è stato insignito dal Parlamento europeo del Premio Sakharov per la libertà di pensiero.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi