Alcatel-Lucent: trovare strumenti alternativi al licenziamento

Dichiarazione del coordinatore nazionale Fim Cisl

gruppo Alcatel-Lucent Giuseppe Ricci
Roma – Si è tenuto presso il Ministero del Lavoro l’incontro con Alcatel – Lucent per discutere sulla procedura di licenziamento avviata dall’azienda per 23 lavoratori.

“Non si capisce – dichiara Giuseppe Ricci – perché una multinazionale come Alcatel che ha liquidato il Ceo con milioni di euro e oggi, come afferma, comincia ad avere conti positivi non possa trovare una soluzione per 23 lavoratori.

Negli ultimi 5 anni abbiamo gestito piani di risanamento che hanno previsto una fuoriuscita dei lavoratori dal perimetro Alcatel con accordi sindacali. Oggi ci troviamo invece di fronte ad un’azienda che intraprende un percorso diverso, unilaterale che è quello del licenziamento.

Come Fim condanniamo tale atteggiamento e chiediamo un coinvolgimento diretto del Governo su questa vertenza. Non si può permettere ad una multinazionale che è interessata a progetti di sviluppo nel nostro Paese, con il sostegno anche delle istituzioni nazionali e regionali, e di licenziare in maniera unilaterale senza aver esplorato altre possibili soluzioni .



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi