Alle origini della nostra civiltà : il Castello della Suquet a Cannes

Un simbolo per la città e per la Costa Azzurra

# Per la rubrica culturale “Alle origini della nostra civiltà”, come omaggio alla città per l’inaugurazione del Festival del Cinema, pubblichiamo la fotogallery del Castello della Suquet a Cannes, un simbolo per la città e per la Costa Azzurra. Il castello venne innalzato sulle alture dell’antico borgo marinaro intorno all’XI secolo, ad opera dei monaci delle Isole di Lérins, per difendere Cannes dagli attacchi dei Saraceni. Le imponenti torri, che fiancheggiano la fortificazione, ancora oggi in ottimo stato di conservazione, servivano come punti di vedetta per la Baia di Cannes e di Mandelieu. A partire dal XV secolo, il potere dei monaci di Lérins incominciò a diminuire e il castello subì pesanti attacchi e danneggiamenti. Una delle torri del castello, la “Tour du Masque”, è legata alla storia di un mistero: chi è “l’uomo dalla maschera di ferro” ?. Durante i secoli si sono susseguite diverse ipotesi sulla sua vera identità, ma è molto probabile che “l’uomo dalla maschera di ferro” sia stato il fratello gemello del Re Luigi XIV di Francia, imprigionato nella Torre dopo l’evasione dalla prigione di Santa Margherita. Il castello del Suquet ospita oggi il prestigioso Museo de la Castre, dove sono esposte collezioni d’archeologia mediterranea, di etnologia ed arti primitive, di strumenti musicali da tutto il mondo e dipinti provenzali ed orientalisti. 

Christian Flammia



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi