ALLOGGIO CON 32 CANI: GLI ANIMALI NON POSSONO ESSERE DATI IN AFFIDAMENTO PERCHÉ SOTTO SEQUESTRO GIUDIZIARIO

TORINO –  In merito al servizio trasmesso da “Striscia la Notizia” sul sequestro di 32 cani detenuti in precarie condizioni in un alloggio torinese, il servizio Tutela animali della Città di Torino precisa che, al momento, non è possibile fare previsioni per gli affidi degli animali in quanto, trattandosi di sequestro giudiziario, si dovranno osservare le disposizioni dell’Autorità Giudiziaria.

Non si può escludere quindi l’obbligo legale di restituzione dell’animale, dopo il periodo temporaneo di affido, al legittimo proprietario.

I cuccioli visti in trasmissione sono solo quattro e hanno appena un mese di vita; di conseguenza non possono, ai sensi delle vigenti normative regionali, essere separati dalla loro mamma fino al sessantesimo giorno di vita.

Non sussistono dunque le condizioni per un affido immediato dei 32 cani, come erroneamente affermato nel servizio di “Striscia”, temporaneamente affidati al Canile municipale della Città di Torino in attesa delle decisioni dell’Autorità giudiziaria.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi