All’Olimpico di Roma la partita inaugurale di Euro 2020. Malagò: scelta dell’UEFA è segnale importante

A 30 anni dalla finale del Mondiale del ’90, Roma tornerà a ospiterà una partita simbolo del grande calcio internazionale: la gara inaugurale dell’Europeo 2020. Si tratta di un’edizione storica, nel 60° anniversario del torneo continentale, che coinvolgerà in tutto 12 città europee. L’annuncio ufficiale è stato dato oggi a Nyon dopo l’esecutivo dell’Uefa. A Roma si giocheranno in tutto quattro partite, tra cui anche uno dei quarti di finale, mentre Londra, oltre alle semifinali e alla finale, dovrà ospitare in più le quattro partite che avrebbero dovuto svolgersi a Bruxelles, a causa dell’impossibilità di rispettare termini e condizioni imposti per la consegna del nuovo stadio in tempo per la disputa del torneo.

La candidatura per la gara inaugurale era già contenuta nel dossier presentato dalla FIGC nell’aprile 2014. Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha commentato con orgoglio la decisione UEFA: “Lo Stadio Olimpico di Roma avrà l’onore di ospitare la partita inaugurale di EURO 2020. La scelta dell’UEFA è un segnale importante per lo stadio e tutto lo sport italiano”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi