ALTO ADIGE: URZì (FDI-AANC), SILENZIO DEL GOVERNO OFFENDE COMUNITA’ ALTOATESINA

“La superficialità con cui si è voluta accogliere in ampi settori l’annuncio dell’inserimento nel programma del nuovo governo austriaco della concessione della cittadinanza agli altoatesini, ma solo di lingua tedesca e ladina, merita alcune precisazioni che altrimenti fanno perdere la percezione della gravità del passo politico all’insegna del dilettantismo del troppo giovane, evidentemente, cancelliere Kurz”. A sostenerlo è Alessandro Urzì, consigliere della provincia di Bolzano e della regione trentino Alto Adige con il movimento L’Alto Adige nel Cuore – Fratelli d’Italia.

“La decisione di procedere in questa direzione è provocazione antitaliana ma soprattutto del tradimento dell’autonomia”, spiega Urzì. “Nel 1992 con il rilascio della quietanza liberatoria l’Austria aveva irrevocabilmente condiviso lo strumento dell’Autonomia come l’unico possibile per chiudere la vertenza aperta all’Onu. La decisione di ritenere l’autonomia una tappa e non più l’approdo costituisce quindi una lesione dei rapporti internazionali fra Italia ed Austria” attacca l’esponente del centrodestra altoatesino.

“Come dire che l’Italia dovrebbe per ora mantenere i costi e l’Austria assumersi i benefici dello status autonomo annettendo per ora solo i cittadini dell’Alto Adige con un atto che pregiudica cinquanta anni di sforzi da parte di entrambe le parti, soprattutto quella italiana. In tutto questo il Pd locale tace così come è incomprensibile l’inadeguatezza della classe politica italiana oggi al governo del Paese che con il silenzio tradisce e offende l’intera comunità italiana altoatesina”, conclude Urzì.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi