ANTITRUST: APRE ISTRUTTORIE SU ENEL E SORGENIA

CODACONS: SE CONFERMATI ILLECITI PRONTI A MEGA CLASS ACTION CONTRO AZIENDE PER CONTO DI 30 MILIONI DI UTENTI DELL’ENERGIA

ORA STOP AUMENTI TARIFFE LUCE IN ATTESA DELLA DECISIONE DELL’ANTITRUST

Pronti ad una mega class action contro Enel e Sorgenia se l’Antitrust accerterà condotte a danno degli utenti italiani. Lo afferma il Codacons, commentando l’apertura di due procedimenti istruttori da parte dell’Autorità per accertare l’illecito aumento dei prezzi di dispacciamento dell’energia.

“Se saranno accertate speculazioni sui prezzi con ripercussioni sulle bollette degli italiani, avvieremo una azione collettiva risarcitoria contro Enel e Sorgenia da parte di 30 milioni di utenti italiani dell’energia – afferma il presidente Carlo Rienzi – Il nostro ricorso contro l’aumento delle tariffe elettriche dall’1 luglio scorso, vinto al Tar del Lazio, si basava proprio sulle speculazioni messe in atto dai grossisti; se queste saranno accertate dall’Antitrust, Enel e Sorgenia dovranno risarcire gli utenti per i danni economici prodotti”.

“E’ evidente inoltre che, considerata la gravità delle accuse dell’Antitrust, l’ultima decisione del Tar Lazio andrà rivista e gli aumenti della luce decisi a partire dall’1 luglio 2016 non potranno essere applicati in attesa dell’esisto dell’istruttoria dell’Autorità” – conclude Rienzi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi