Antonini (CasaPound) a Rignano anche senza la sala del Comune

Roma – “Vogliamo ringraziare il Comune di Rignano Flaminio per averci negato la sala consiliare che in un primo tempo ci aveva accordato: ci ha dato la possibilità di far conoscere ad ancora più persone il reddito regionale di natalità, una delle proposte principali del nostro programma per il Lazio”. Così Mauro Antonini, candidato di CasaPound Italia alla Regione Lazio, che, dopo la polemica sulla sala concessa a Cpi nella Giornata della Memoria che ha spinto il sindaco a revocare l’invito, questo pomeriggio ha tenuto ugualmente il suo intervento davanti a decine di persone riunitesi davanti al palazzo comunale.

“Ai tanti cittadini romani che, senza pregiudizi, sono venuti ad ascoltare cosa avevamo da dire – aggiunge Antonini – abbiamo potuto spiegare la proposta che prevede di destinare 500 euro al mese ai bambini da 0 a 16 anni nati da genitori italiani, ridestinando a loro i fondi destinati all’accoglienza degli immigrati. Intorno a noi abbiamo visto interesse, se non addirittura entusiasmo. Un chiaro incoraggiamento ad andare avanti senza esitazioni, certi di avere la possibilità più che concreta di entrare in Regione e portare anche lì la nostra rivoluzione del fare”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi