ANTONINI (CASAPOUND): RESTITUIAMO IL SAN GIACOMO AI ROMANI, NO AL BUSINESS DI ZINGARETTI

Roma, 21 dicembre – “Nove anni fa io ero con i comitati cittadini a lottare contro la dismissione dell’ospedale San Giacomo. Oggi vengo a sapere che la Regione Lazio prenderà dei soldi dal Mef per ‘valorizzarlo’ tramite la società Invimit. Il modo migliiore per ‘valorizzarlo’ era non chiuderlo, e invece fu dismesso. Oggi, a maggior ragione, si potrebbe riaprire, e invece pare che diventerà una specie di centro anziani di lusso”. È la denuncia di Mauro Antonini, candidato alla presidenza della Regione Lazio per CasaPound.

L’immobile del 1300, che sorge nel Tridente, fu donato alla città di Roma dal cardinale Salviati nel 1562 per farci – guarda caso – un ospedale. La delibera della Regione Lazio del 15 dicembre scorso parla chiaro: “Senior House; Centro Fitness; Spazi commerciali; Servizi sanitari; Ristorante; Parcheggi”. Ma dalla Pisana assicurano che si tratta di “ipotesi”, tra cui, spiegano, “ci sono proprio quelle due attività a cui sarà destinato l’ex nosocomio romano, ossia servizi sanitari e una senior house o centro anziani”.
I servizi sanitari sarebbero, a quanto pare, quelli di un Centro Caritas. Il San Giacomo quindi dopo vari giri di proprietà torna alla Regione, che lo “valorizza” con un affare di circa 61 milioni di euro, di cui 18 saranno “immediatamente monetizzati tramite versamento nelle casse regionali” mentre circa 42 milioni di euro saranno corrisposti in 62 tranche.

“Qualcosa non quadra – afferma Antonini – proprio nei pressi del San Giacomo c’è già un centro Caritas, inoltre tutta l’operazione è poco chiara. Infatti quando l’ospedale fu chiuso, sulla pelle dei cittadini che subirono anche le cariche delle forze dell’ordine, l’erede del cardinale Salviati fece ricorso al Tar per far valere la clausola secondo cui la donazione era vincolata alla destinazione a ospedale”.

“Ricorso – aggiunge l’esponente di CasaPound – tutt’ora pendente. Infatti in caso di vittoria dell’erede di Salviati, la Regione è pronta a restituire le quote dell’operazione. A quel punto che succederà?”
“Questo colpo di coda della giunta Zingaretti la dice lunga su come il Pd amministri la nostra regione. Votatemi – conclude il candidato della Tartaruga Frecciata – e tutto questo non accadrà più. Restituiremo il San Giacomo ai romani e metteremo la Sanità al riparo da queste speculazioni”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi