Approdo Arcigay Genova si costituisce parte civile

Approdo Arcigay Genova manifesta la propria soddisfazione per il lavoro svolto dalle forze dell’ordine nell’identificazione e arresto degli autori dell’aggressione compiuta il 14 luglio in piazza Caricamento ai danni di un uomo ritenuto gay.
Essendo stata confermata la matrice omofoba dell’aggressione (v. Il Secolo XIX), l’Associazione LGBT Approdo – Ostilia Mulas Comitato Comitato Territoriale Arcigay Genova si costituirà parte civile nel processo.
“L’aggressione di una persona ritenuta omosessuale”, afferma Claudio Tosi, Presidente di Approdo Arcigay Genova, “colpisce tutta la comunità gay. Riteniamo quindi fondamentale, in assenza di una legge che parifichi gli atti di violenza omofobica a tutti a quelli di matrice razzista o xenofoba, che la comunità dei cittadini LGBT partecipi al processo, perché sia accertata la verità e siano puniti i colpevoli”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi