Arresti rom Firenze: “Segnalai anomalia in case popolari: Nardella la ignorò”

“Per ben due volte ho denunciato con sopralluoghi mirati ed effettuati di persona l’indebita presenza di rom nelle case popolari di Firenze. L’amministrazione Nardella ha risposto alle mie denunce ignorandole e respingendole. Oggi emerge che uno degli arrestati con l’accusa di tentato omicidio, Gani Emin, non solo vive in una casa popolare come altri coinvolti, ma dai documenti ufficiali risulta essere residente proprio dove ho effettuato il sopralluogo, in via Accademia del Cimento 14. Ha lo stesso indirizzo di residenza, la stessa nazionalità e persino lo stesso cognome del proprietario di auto di lusso che dichiara di vivere nell’appartamento con 12 persone e con cui ho avuto un’accesa discussione documentata da un video”. E’ quanto afferma il deputato di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli, commentando gli arresti nelle indagini legate all’omicidio di Duccio Dini, il giovane fiorentino rimasto ucciso in seguito ad un inseguimento a Firenze avvenuto lo scorso 10 giugno.

“E’ grottesco che oggi il sindaco provi a rimediare annunciando la ‘cacciata’ dei ‘criminali’ dagli alloggi popolari – sottolinea Donzelli – avevamo dato lui e i suoi assessori tutti gli strumenti per controllare ciò che avevamo denunciato e intervenire prima che succedesse una tragedia. Nei sopralluoghi ho documentato l’arroganza di quelle persone, orgogliose di rubare e non rispettare le leggi e spavaldi di un’impunità dalla quale si sentono protetti. Hanno provato inutilmente anche a intimidire e minacciarmi pubblicamente perché chiedevo chiarezza sulle loro macchine e ponevo seri dubbi sui requisiti per vivere in una casa popolare. Nei cortili dei palazzi fanno guidare a velocità anche i bambini. Una situazione – conclude Donzelli – che dimostra l’incapacità del sindaco Nardella, di tutta l’amministrazione e del Partito democratico, che hanno scelto allora di mantenere a queste persone la casa popolare: sono politicamente corresponsabili”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi