Asili Nido, pubblicato l’avviso pubblico per richiedere i voucher

Franconi: si rafforza concretamente il nostro obiettivo di consolidare il dato percentuale per cui, nel territorio regionale, i servizi per l’infanzia attivati dai diversi Comuni superano la media del Mezzogiorno

Le famiglie lucane, anche quest’anno, potranno accedere a contributi economici per la fruizione dei servizi di Asili Nido da parte di bambini fino a 3 anni. E’ stato, infatti, pubblicato l’Avviso pubblico della Regione Basilicata che dà la possibilità ai genitori di accedere con maggior facilità ai servizi dedicati al benessere dei bambini e del loro contesto familiare.

“L’Avviso permette di fruire di voucher spendibili in servizi socio-educativi rivolti alla prima infanzia – ha dichiarato l’assessore alle Politiche della persona della Regione Basilicata, Flavia Franconi – e si pone come un tassello importante per migliorare l’accesso dei bambini ad attività fondamentali per la loro crescita e il benessere delle proprie famiglie.

La Regione Basilicata, con una strategia di breve periodo, vuole favorire sia la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro femminile sia la partecipazione attiva nella comunità dei nuclei familiari più fragili.

Grazie anche a queste azioni con programmazione biennale, si rafforza concretamente il nostro obiettivo di consolidare il dato percentuale per cui, nel territorio regionale, i servizi per l’infanzia attivati dai diversi Comuni superano la media del Mezzogiorno. Una base da cui sviluppare maggiormente la loro presenza sul territorio e innovare anche la qualità offerta, in modo da poter essere in linea con la realtà nazionale nel prossimo futuro.”

Il bando, finanziato con risorse del PO FSE Basilicata 2014-2020, mette a disposizione, complessivamente, 2.000.000 di euro nell’arco di due anni e consiste nell’erogazione di buoni servizio da poter utilizzare liberamente per attività destinate all’accesso dei bambini ai nidi d’infanzia o ai servizi educativi integrativi e ricreativi.

Il contributo economico, fino ad un massimo di 2.500 euro, è calcolato in base all’ISEE del nucleo familiare, dei genitori o dei tutori residenti in Basilicata, per cui sarà stilata una graduatoria che terrà conto anche di indicatori di fragilità economica e sociale dei richiedenti.

Le candidature devono essere inoltrate online sul portale regionale www.portalebandi.regione.basilicata.it entro il 30 Aprile 2018 e al momento dell’invio della pratica è necessario essere già in possesso dell’iscrizione del bambino ad un servizio socio-educativo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi