AUTONOMIA, STABILITA’, EQUITA’ PER IL FUTURO DELLA FINANZA LOCALE: CONFERENZA IFEL-ANCI

ROMA – Autonomia, stabilità, equità: sono i tre ingredienti principali per ripartire dopo la crisi, secondo i Comuni. La sfida? Dare un futuro alla finanza locale, identificando i principi da difendere, i nodi da sciogliere e gli scenari da costruire.

Di questo si discuterà domani giovedì 6 luglio a partire dalle 9, a Roma Eventi in piazza della Pilotta 4, nel corso della 6° conferenza sulla finanza e l’economia locale organizzata da Ifel-Anci.

L’evento sarà occasione per presentare gli ultimi dati aggiornati sull’andamento dei bilanci comunali e sulle principali novità e criticità dell’immediato post-crisi.

Sullo stato della finanza locale si confronteranno, insieme ai massimi esponenti dell’Anci, anche i più importanti esperti del settore e i rappresentanti di Parlamento e governo.

La giornata sarà divisa in due sessioni, una mattutina e l’altra pomeridiana, dedicate rispettivamente al quadro attuale e agli sviluppi immediati che ne possono scaturire. Guido Castelli, delegato alla finanza locale e sindaco di Ascoli Piceno, raccoglierà a fine giornata le istanze e gli spunti di riflessione scaturiti dai dibattiti e dalle tavole rotonde.

Fra i partecipanti, i sottosegretari al Tesoro Pier Paolo Baretta e Paola De Micheli, il segretario generale dell’Anci Veronica Nicotra, il direttore di Ifel Pierciro Galeone, i sindaci Giuseppe Falcomatà (Reggio Calabria), Filippo Nogarin (Livorno), Nicola Giorgino (Andria).

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi