BABYGANG: DE MAGISTRIS, METTERE IN GALERA UN 11ENNE E’ SCONFITTA. PUNIRE CHI NON MANDA I FIGLI A SCUOLA

NAPOLI – “Abbassare l’età punibile? Con tutto il rispetto per De Luca, decide il Parlamento. Mettere in galera un ragazzino di 11 anni è una sconfitta, credo piuttosto che sia il caso di rafforzare le sanzioni per i genitori che non mandano i figli a scuola”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel corso di una intervista a Mattina 9, il morning show di Canale 9 – 7 Gold.

“Le babygang ci sono sempre state e ci sono in tutto il paese, ma sicuramente è una questione che crea allarme. C’è bisogno di maggior controllo e il ministro Minniti ha accolto la nostra richiesta per un numero maggiore di uomini. Inoltre la videosorveglianza ha consentito di individuare alcuni ragazzi colpevoli di reati. Ma credo che il problema sia innanzitutto sociale: parlando con questi ragazzi – ha concluso de Magistris – ci si rende conto che c’è un vuoto che viene da contesti familiari difficili”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi