BANCHE, TAGLIO COMMISSIONI BANCOMAT, CODACONS: NON BASTA

COMMISSIONI VANNO ABOLITE. INUTILE FARDELLO A DANNO DI IMPRESE E CONSUMATORI, PESANO PER 1.200 EURO AD ESERCIZIO COMMERCIALE

Non basta per il Codacons il limite alle commissioni interbancarie per i pagamenti con carta e bancomat tramite il Pos, inserito nel decreto di recepimento della direttiva Ue sui servizi di pagamento che il Governo si appresta a varare nel prossimo Consiglio dei Ministri.

“Le commissioni che gravano sui pagamenti con moneta elettronica vanno abolite del tutto, almeno per l’acquisto dei beni non voluttuari – spiega il presidente Carlo Rienzi – Una azienda paga mediamente ogni anno tra commissioni e canoni vari sul Pos 1.200 euro; questi soldi vengono poi scaricati sui consumatori attraverso prezzi e tariffe, con la conseguenza che l’inutile balzello pesa sulla collettività e favorisce le banche”.

“Per tale motivo il decreto del Governo appare come un semplice palliativo che non risolve il problema dei pagamenti con carta di credito o bancomat, non incentiva l’uso della moneta elettronica e mantiene in vita costi ingiustificati, a danno dei consumatori italiani” – conclude Rienzi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi