Bergamo, albero colpito da un fulmine al Parco Suardi: alto il rischio di cedimento

Domattina il taglio della pianta
Rimesso in funzione il laghetto: nessun danno al fondo impermeabilizzato
BERGAMO – Un’operazione molto delicata e anche molto sofferta: domattina sarà tagliato un esemplare secolare di quercia rossa all’interno del parco Suardi. Un taglio necessario, stabilito dalla relazione che nei giorni scorsi è stata predisposta d’urgenza, dopo che nella notte tra mercoledì 17 e giovedì 18 maggio l’albero è stato colpito da un fulmine durante un temporale.

Profonde le ferite che il fulmine ha inferto alla pianta: nei giorni scorsi si sono susseguiti sopralluoghi e approfondimenti sulla quercia. L’albero, alto 26 metri, è stato giudicato ad alto rischio di cedimento e va quindi tagliato al più presto per ragioni di sicurezza, un’esigenza ancora più urgente visto quanto il parco sia frequentato durante il giorno.

La relazione sul taglio dell’albero:

contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie

Sempre riguardo il parco Suardi: in queste ore è stata rimessa in azione la pompa di ricircolo dell’acqua del laghetto, spenta nei giorni scorsi in seguito al lancio dentro al laghetto di alcuni grossi sassi da parti di alcuni ragazzi. La decisione di fermare il getto dell’acqua nasce dall’esigenza di verificare eventuali danni all’impermeabilizzazione del fondo del laghetto: non è stato riscontrato fortunatamente alcun danno e il laghetto tornerà alla normalità nelle prossime ore.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi