BLITZ DELLE FORZE DELL’ORDINE IN VIA DELLA PORTELLA DOPO LE DENUNCE DEL M5S

PETTINARI “ESEMPIO DI SINERGIA PRODUTTIVA TRA POLITICA E FORZE DELL’ORDINE, ADESSO SI CONTINUI CON IL MONITORAGGIO DELLE ZONE A RISCHIO”

Siamo soddisfatti dell’operazione compiuta questa mattina all’interno di alcune abitazioni, occupate abusivamente o senza titolo, in via della Portella(zona via Rigopiano a Pescara). Un appello, quello del M5S, che ha trovato risconto nella pronta azione del Prefetto che ringraziamo di cuore. E’ questo un esempio di sinergia produttiva tra forze dell’ordine e politica che ha come bene ultimo la tutela della legalità e dei cittadini onesti”. Ad affermarlo è il consigliere regionale Domenico Pettinari che proprio pochi giorni fa aveva incontrato il Prefetto per portare la voce dei cittadini di alcune zone periferiche pescaresi, ostaggio dell’incuria e della criminalità dovuta ad alcuni abitanti abusivi nelle case di edilizia residenziale pubblica ed oggi oggetto di un blitz di forze dell’ordine che ha portato alla luce situazioni di estrema illegalità. “Questo è un primo passo importante a cui ci auguriamo che segua una costante operazione di monitoraggio. Aumentare l’organico delle forze dell’ordine, così da permettere posti fissi di polizia nelle zone più a rischio per non estinguere l’intervento in blitz isolati, e l’approvazione della legge per la legalità che abbiamo presentato in consiglio regionale, potrebbe davvero riscrivere la storia delle periferie delle nostre città” conclude Domenico Pettinari.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi