Buffoni (Fdi): “Più aree cani significa più sicurezza e socialità nei quartieri”

PADOVA – “Più aree cani significano un rapporto migliore di vicinato per i cittadini dei quartieri oltre che una migliore sicurezza per uomini e animali”. A dirlo l’ex assessore della Giunta Bitonci e candidata di punta della lista alle prossime comunale di Fratelli d’Italia Marina Buffoni, che questa mattina ha spiegato i progetti per i “cittadini a quattro zampe” di Padova.
“Durante i due anni di amministrazione abbiamo realizzato numerose aree per i cani – ha spiegato Marina Buffoni – almeno tre in ogni quartiere della città. E ci siamo resi conto che sono diventate da subito dei luoghi di aggregazione e socializzazione importanti non solo per i nostri amici animali, ma anche per i loro padroni. Quella del cane è una passione che unisce ed aiuta ad abbattere timidezze e diffidenze. Occorre quindi anche in questo senso procedere ad una sempre più capillare presenza di questi angoli di socialità nei quartieri: una persona che passeggia con il cane è un ottimo deterrente inoltre per i malintenzionati, specie di notte”.
Marina Buffoni ha convocato la conferenza stampa di oggi nell’area cani di via Rovigo, in compagnia del veterinario Ferdinando Zanin e dell’educatore cinofilo Francesco Caricato. Il luogo scelto, in quartiere Paltana, è un angolo recentemente ripulito da una azione di ripristino svolta una decina di giorni fa da attivisti e candidati di Fratelli d’Italia che hanno imbracciato per un pomeriggio scopa e decespugliatore riportando ad essere un prato quello che era una sorta di angolo di brughiera. “Il commissariamento ha portato ad un generale abbandono delle nostre periferie – ha spiegato Marina Buffoni – occorre che i quartieri tornino ad avere un ruolo centrale nel coordinamento cittadini – amministrazione come all’epoca dell’amministrazione Bitonci”.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi