BUONI PASTO DIPENDENTI COMUNALI. SI AVVIA A RISOLUZIONE IL CONTRATTO CON LA SOCIETA’ EROGATRICE

TORINO – Potrebbe essere formalizzato nei prossimi giorni lo scioglimento del contratto tra il Comune di Torino e Qui!Group. E’ questa l’ipotesi formulata oggi ai rappresentanti sindacali, anche in seguito all’incontro avvenuto ieri tra i rappresentanti della società erogatrice dei buoni pasto e i vertici della Divisione Appalti di Palazzo Civico. Deliberazione che sarà proposta all’attenzione della Giunta Comunale dagli assessori Alberto Sacco (commercio e legale) e Sergio Rolando (personale) in seguito alla risoluzione, la settimana scorsa, della convenzione con Qui!Group da parte della Consip in Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Lombardia e nel Lazio.

La Divisione Personale, nel monitorare gli effetti della decisione assunta dalla Centrale acquisti della Pubblica Amministrazione, ha intanto messo a punto misure atte a salvaguardare la fruibilità dei ticket e a riconoscere nei primi giorni di agosto un anticipo ai dipendenti ai fini di poter usufruire del pasto nel periodo estivo, anche a tutela dei locali che continuano ad assicurare il servizio a tariffe concordate.

La misura riguarderà il periodo che parte dal 16 luglio e sarà estesa fino, presumibilmente, a fine agosto. Si tratta di 45 giorni nel corso dei quali sarà incaricato il nuovo gestore del servizio di ristorazione che sarà individuato in via d’urgenza e avviata la distribuzione delle nuove card attraverso le quali poter attivare il buono mensa elettronico.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi