Camera di commercio e Collegio Geometri, insieme per l’alternanza

Torino – Firmato questa mattina un Protocollo di Intesa tra la Camera di commercio di Torino e il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Torino e provincia per la realizzazione congiunta di percorsi di Alternanza Scuola Lavoro.

Obiettivo del protocollo contribuire alla formazione degli studenti che frequentano il percorso formativo C.A.T. – Costruzione, Ambiente e Territorio nei settori del catasto e topografia, diritto, estimo, ambiente, sicurezza e costruzione/ristrutturazione, con una particolare attenzione all’aggiornamento sui nuovi prodotti e sulle nuove tecnologie disponibili nel settore.

“L’attività di cooperazione avviata con il Collegio Geometri aggiunge un altro importante tassello nel sistema delle collaborazioni finalizzate alla creazione di progettualità concrete di Alternanza Scuola Lavoro. Lo sviluppo del territorio passa anche attraverso la creazione di figure professionali sempre più preparate, per migliorare le opportunità lavorative dei ragazzi e supportare le aziende nella ricerca di capitale umano altamente qualificato – ha spiegato Vincenzo Ilotte, Presidente della Camera di commercio di Torino. –  Ricordo poi che prosegue il nostro impegno concreto per invogliare le imprese a ospitare i ragazzi, attraverso i voucher alternanza, pari a 500 euro per ogni studente accolto in azienda”.

“La firma del Protocollo – commenta Ilario Tesio, Presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Torino e provincia – che si affianca alla programmazione delle attività di alternanza scuola-lavoro, che vedono il Collegio Geometri di Torino direttamente coinvolto nella strutturazione di un percorso condiviso con docenti, Istituti e con la Camera di commercio, testimonia la volontà del Collegio di proseguire l’importante processo di collaborazione tra il mondo della scuola e quello lavorativo professionale, già avviato grazie alle numerose iniziative promosse annualmente in collaborazione con gli Istituti Tecnici. L’obiettivo è la messa in pratica dell’apprendimento teorico, che gli studenti acquisiscono sui banchi di scuola, mediante un percorso strutturato e condiviso che garantisca un contatto diretto con la realtà professionale, mettendo a disposizione tecnologie e strumenti aggiornati e moderni, per fornire ai ragazzi un bagaglio di esperienze e conoscenze concrete e al passo con la costante evoluzione dei tempi”.

Con la sottoscrizione del Protocollo il Collegio dei Geometri assume uno specifico ruolo formativo per la crescita professionale e personale dello studente, contribuendo alla progettazione diretta di moduli didattici e promuovendo tra i propri iscritti un contesto favorevole all’alternanza, anche attraverso crediti formativi professionali riconosciuti ai professionisti che ospiteranno i ragazzi. I geometri, facenti funzione di Tutor, saranno “garanti” della qualità dell’esperienza degli studenti e potranno proporre interventi che migliorino l’apporto formativo sul luogo di lavoro, anche attraverso un confronto tra tutti gli attori, da svolgersi al termine del percorso formativo.

La Camera di commercio di Torino, importante protagonista del sistema territoriale dell’alternanza, contribuirà a progettare, in collaborazione con il Collegio dei Geometri di Torino e Provincia, sia i percorsi di alternanza scuola lavoro, sia tutte le attività e le iniziative utili per rispondere sempre più in modo appropriato e puntuale alle esigenze del mondo imprenditoriale, confermando al contempo il proprio ruolo di raccordo tra i due sistemi formativo e lavorativo.

Il Protocollo firmato oggi ha già guidato i due enti verso la realizzazione di un percorso triennale di alternanza, progettato e condiviso con l’Istituto Tecnico Alvar Alto di Torino. Tutte le attività sperimentali progettate con l’Istituto si svilupperanno nel corso di quest’anno scolastico per condurre gli studenti alla formazione di competenze che nella realtà professionale del geometra risultano essere fondamentali ed innovative (ad es. utilizzo di software per la progettazione edilizia con tecnologia BIM).

Entrambi i sottoscrittori del Protocollo continueranno poi a promuovere l’iscrizione di tutti i soggetti che offrono percorsi di alternanza scuola-lavoro (aziende, enti pubblici e privati e professionisti) al registro scuolalavoro.registroimprese.it istituito presso il sistema camerale nazionale. Ad oggi sono 230 le realtà torinesi iscritte, di cui il 92% imprese, con dati e informazioni già immediatamente consultabili da studenti, tutor e professori. Sono 322 i percorsi di alternanza attivabili e 2.887 gli studenti potenzialmente ospitabili.

Sempre per incentivare l’accoglienza dei ragazzi e stimolare le imprese del territorio a iscriversi al Registro nazionale, la Camera di commercio di Torino ha lanciato all’inizio di ottobre un bando con un fondo pari a 400mila euro per le imprese che ospitano studenti all’interno della propria struttura. Il bando, in scadenza il 31/12/2017, prevede un contributo a fondo perduto pari a 500 euro per ogni studente ospitato, più 200 euro in caso di studente diversamente abile, per un massimo di 4 studenti per impresa.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi