Cappello, M5S: Aggressioni e disservizi nei pronto soccorso, ora basta

“Le aggressioni di personale sanitario nei pronto soccorso siciliani rischiano di non fare più notizia, visto che ormai, purtroppo, sono all’ordine del giorno. È ora di dire basta, di mettere sul piatto soluzioni vere, che vadano ben oltre le vuote espressioni di solidarietà che lasciano il tempo che trovano. Per questo ho chiesto oggi, con posta certificata, alla presidente della commissione Sanità, l’istituzione di una sottocommissione sui pronto soccorso che, assieme a tutti i primari e ai rappresentanti degli infermieri di questi reparti della Sicilia, metta sul piatto le soluzioni praticabili di cui si dovrà far carico a stretto giro di posta la Regione”.

Lo dice il deputato M5S all’Ars, Francesco Cappello, componente della commissione Sanità.

“La sicurezza e le condizioni di lavoro in questi posti ‘di frontiera’ – continua Cappello – sono ai minimi storici Siamo arrivati al paradosso, che, in una terra dove il lavoro latita, numerosi medici preferiscono rimanere disoccupati piuttosto che andare a lavorare nelle aree di emergenza. È assurdo, non possiamo rimanere inerti a guardare l’escalation del fenomeno, aspettando che accada l’irreparabile”.

La richiesta di Cappello oltre che i pronto soccorso riguarda i servizi di continuità assistenziale (guardie mediche).



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi