. Caselli su mancato pagamento contributi su polizze assicurative: “La situazione va sbloccata”

Grandine, danni in agricoltura, maltempoLa Regione Emilia-Romagna è schierata in appoggio alla richiesta di Asnacodi, l’Associazione nazionale dei consorzi di difesa ai quali aderiscono gli agricoltori che assicurano i propri raccolti contro i rischi, che ha proclamato lo stato di mobilitazione per la mancata erogazione agli imprenditori agricoli da parte di Agea, l’organismo pagatore nazionale, di circa mezzo miliardo di euro di contributi pubblici sulle polizze assicurative agevolate in arretrato dal 2015 al 2017 in tutta Italia, di cui circa 100 milioni nella sola Emilia-Romagna.

Lo ha ribadito l’assessore regionale all’Agricoltura, Simona Caselli, che insieme al direttore generale dell’assessorato, Valtiero Mazzotti, e ai dirigenti competenti ha ricevuto oggi pomeriggio una delegazione dell’Associazione regionale dei consorzi di difesa dell’Emilia-Romagna (Asrecodi) composta dal presidente, Claudio Morselli, dal direttore, Guido Graziani, e dai vicepresidenti, Gianluigi Zucchi e Stefano Francia, per discutere sulle iniziative da assumere per favorire lo sblocco immediato dei pagamenti e, più in generale, per semplificare le norme sulle procedure di acceso alle agevolazioni.

L’Emilia-Romagna – è stato sottolineato nel corso dell’incontro – è una delle regioni italiane dove è più diffuso il ricorso alle polizze assicurative contro i danni da calamità naturali (grandine, trombe d’aria, ecc.), malattie animali e altre avversità.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi