Cavalli-Giacosa, la rabbia di Filcams Cgil Firenze: “Siamo sgomenti”

“Cavalli cavalca bene la moda nel mondo ma a Firenze scalcia i lavoratori e i loro rappresentanti dalla boutique e dal bar Giacosa”: la Filcams Cgil “sgomenta”. “Servono risposte sul futuro dei lavoratori fiorentini”. Chiesta l’apertura del tavolo dell’Unità di Crisi in Città Metropolitana

Firenze, – La Filcams Cgil di Firenze resta “sgomenta” di fronte all’azione di Cavalli, che annuncia la chiusura della boutique e del Bar Giacosa e proclama l’apertura di una nuova boutique a Pechino. “Sicuramente con questo atto Cavalli cavalca bene la moda nel mondo, ma a Firenze scalcia i lavoratori e i loro rappresentanti sindacali, in quanto tenta un confronto individuale coi dipendenti non garantendo loro una azione collettiva”, spiega la Filcams Cgil. Che, di fronte a tutto questo, reagisce con rabbia “pretendendo appropriate risposte sul futuro dei lavoratori fiorentini” da parte dell’imprenditore di fama internazionale. Per questo, continua la Filcams Cgil, “abbiamo chiesto l’apertura d’urgenza del tavolo di unità di crisi presso la città Metropolitana di Firenze, nel quale chiederemo chiarimenti al campione della moda”.

 



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi