CENTRALE, SARDONE: IMBARAZZANTE SALA CHE AFFERMA DI ESSERE SENZA SOLUZIONI

MILANO – Tra le solite sottovalutazioni del problema mi ha particolarmente colpito – commenta Silvia Sardone, consigliere comunale di Forza Italia – la dichiarazione del Sindaco Sala “per la sicurezza della stazione Centrale non abbiamo soluzioni se non il controllo quotidiano”. Ritengo imbarazzante che un Sindaco di fronte alla terza grave aggressione, in pochi mesi, alle forze dell’ordine in Stazione Centrale risponda con un “non abbiamo soluzioni”. La questione è semplice: la Stazione Centrale e le piazze che la circondano sono ormai abbandonate al degrado e alla delinquenza legate ai richiedenti asilo e ai tanti clandestini che bivaccano in zona. Tutto nasce da lì e le aggressioni sono legate a questi personaggi. Vogliamo sapere se il Sindaco è d’accordo con il suo assessore Del Corno che recentemente ha detto chiaramente che il Comune non deve e mai dovrà contrastare i bivacchi “sradicando le persone che sostano in Stazione”. Se l’atteggiamento è questo Sala deve avere il coraggio di dire ai milanesi che degrado e delinquenza sono stati ufficializzati da Palazzo Marino. Quale è il progetto del Comune per la zona o ha deciso di renderlo definitivamente un suk malfamato? L’incapacità di Palazzo Marino di gestire l’accoglienza, condita da manifestazioni terzomondiste, provoca questi risultati. Se in Stazione Centrale ogni giorno ci sono centinaia di clandestini e decine di delinquenti il Comune non può rispondere allargando le braccia. Il “non abbiamo soluzioni” di Sala è l’emblema dell’incapacità della sua amministrazione: di fronte al disastro della Stazione Centrale è vergognoso che il Comune non sia in grado di pianificare un serio piano anti delinquenza e anti degrado, vista l’emergenza. Aspettano forse un poliziotto ucciso prima di intervenire?



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi