CESENA CINEMA / ACROSS THE MOVIES / BIBLIOTECA MALATESTIANA

CESENA – Una nuova collaborazione tra Across The Movies, Cesena Cinema e Biblioteca Malatestina porterà nel centro di Cesena, martedì 13 giugno a partire dalle ore 21:00 ed ad ingresso libero, nella caratteristica e splendida cornice del Chiostro di San Francesco in via Montalti 4, una serata dedicata ad una delle regine della soul music Mavis Staples e al suo leggendario gruppo The Steple Singers. Una serata che avrà come fulcro di tutto la proiezione del recente ed inedito film documentario intitolato Mavis! della regista Jessica Edwards presentato al South By Southwest Film Festival preceduto da una presentazione a cura di Luigi Bertaccini e l’intervento musicale di Gloria Turrini e Mecco Guidi.

Il punto esclamativo nel titolo del film è il correlativo grafico adatto ad esprimere l’energia trascinante e la coerenza artistica di Mavis Staples, nata a Chicago il 10 luglio 1939, che iniziò a nove anni a cantare in chiesa (era così piccola che dovevano farla salire su una sedia per far capire da dove arrivasse quel vocione) con i fratelli Cleotha, Pervis e Yvonne e il padre Roebuck, detto “Pops”, che poi inventò The Staple Singers. Mavis è protagonista con la family band degli Staples Singers di un pezzo di storia del gospel-soul americano negli anni in cui il sentimento religioso si saldava alla consapevolezza razziale. Di fronte alla camera di Jessica Edwards sfilano Bonnie Raitt, Prince, Jeff Tweedy degli Wilco, Chuck D dei Public Enemy, e tutti si dicono toccati dal potere della sua voce. C’è pure il primo amore della cantante, Bob Dylan, che nel marzo del ’63 ne chiese la mano al padre Roebuck “Pops” Staples nella caffetteria di uno studio televisivo newyorchese. «Non dirlo a me, chiedi a Mavis», rispose l’uomo fra le risate generali. Mavis Staples ha una voce da contralto così profonda,energica e “ruvida”, “grezza”, da lasciare chi l’ascolta in dubbio su se sia femminile o maschile. Quello che non è in discussione è la sua immediata presa emotiva, prima ancora di soffermarsi sui testi, che parlano, oggi come ai suoi esordi, di segregazione, solidarietà, rispetto, pace, fratellanza. Avendo attraversato sei decenni di musica, Mavis Staples è fonte inesauribile di storie e di storia americana. Nel 1963 era a Washington alla marcia per i diritti civili. Gli Staples Singers furono invitati, unici afroamericani in un contesto di folk singers bianchi, al Newport Festival nel ’64, insieme a Joan Baez, Pete Seeger e Dylan. Hanno vissuto la discriminazione razziale, sono stati in tour in Africa, hanno conosciuto Martin Luther King. Erano di casa dagli Staples, tra gli altri, Aretha Franklin, Sam Cooke, Curtis Mayfield. Hanno cantato nelle chiese, nelle radio, inciso decine di dischi, firmato con la Stax Records, venduto milioni di copie con singoli come I’ll Take You There e dato alla comunità afro americana delle pietre miliari come Respect Yourself. Ma basterebbe anche solo la loro apparizione in The Last Waltz di Martin Scorsese, per la grazia con cui entrano a dare eleganza e sostegno alla Band in The Weight. Dopo un periodo di stallo negli anni 80 è Prince a chiamare la Staples e le produce due album nel 1989 e nel 1993, ma solo nel 2007, con l’aiuto di Ry Cooder e con Jeff Tweedy poi, la sua carriera riparte. Nel 2011 è tornata al Newport Festival con i Decemberists per cantare The Weight cosa che ha fatto anche con gli Arcade Fire e nel 2013,  ha partecipato a Washington al 50° anniversario della storica marcia fino alla collaborazione di pochi mesi fa con i Gorillaz.

La pellicola sarà preceduta dalle note introduttive di Luigi Bertaccini che nella sua consolidata formula attuata a sorta di lezione metterà in risalto il successo musicale di Mavis oltre all’impegno civile che ha contraddistinto la sua carriera.

A dar ancora maggior lustro alla serata ci sarà come ospite musicale dal vivo una consolidata coppia di musicisti, Gloria Turrini e Mecco che si esibiranno reinterpretando Mavis in maniera personale, dal vivo prima del film. L’artista faentina, considerata tra le più belle voci del blues e del soul italiano  ha collaborato con artisti quali La Pina, Giuliano Palma, Andrea Mingardi, Max Gazzè, nella voce da contralto di Gloria Turrini rivivono le donne del blues e del jazz di inizio secolo e le soul-women degli anni sessanta e settanta. Mecco Guidi è un musicista ravennate che grazie al suo stile e ad un’abilità fuori dal comune alle tastiere e all’organo Hammond sta conquistando la sua vasta fetta di pubblico e collaborazioni prestigiose al di qua e al di là dell’Oceano.

 

Mavis! è il primo documentario sulla leggenda del gospel soul e icona dei diritti civili Mavis Staples, e sul suo gruppo, The Staple Singers. Dai canti di libertà degli anni ’60 e i successi come I’ll Take You There negli anni ’70, alle collaborazioni funked-up con Prince e i suoi recenti album con Wilco Jeff Tweedy, Mavis è rimasta fedele alle sue radici, ha tenuto la sua famiglia unita e ispirato milioni di persone lungo la strada. Attraverso potenti esibizioni live, rare immagini d’archivio, e le conversazioni con amici e coetanei, tra cui Bob Dylan, Prince, Bonnie Raitt, Levon Helm, Jeff Tweedy, Chuck D, e molti altri, Mavis rivela le lotte, i successi, e le storie più intime del suo viaggio. A 75 anni sta realizzando la musica più vitale della sua carriera, vincendo Grammy e raggiungendo una nuova generazione di fan. Il suo messaggio d’amore e di uguaglianza è necessario oggi più che mai



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi