CIAMPINO: OPERAZIONE “CARNEVALE SICURO”

Sono stati tre giorni di controlli serrati quelli appena trascorsi per il Comando della Polizia Locale di Ciampino, che ha disposto una fitta attività di polizia nel corso del “weekend grasso” di Carnevale.

L’attività ha visto ufficiali ed agenti impegnati nella giornata di domenica nel servizio di sicurezza in occasione della sfilata dei carri allegorici per i quartieri Folgarella e centro, sino alla Piazza della Pace dove, mentre centinaia di bambini e genitori si divertivano, diverse pattuglie oltre a presidiare l’area erano attive nel presidio del territorio, con il particolare obiettivo di prevenire eventuali azioni criminose. La stessa attività si è poi svolta sia nella tarda sera di domenica che nei giorni di lunedì e martedì, fino alle prime ore di oggi.

Nel corso della serata e di tutta la notte del veglione di carnevale, inoltre, al pattugliamento del territorio si è unita una importante attività di polizia stradale congiunta con i militari della Guardia di Finanza dell’Aeroporto di Ciampino – coadiuvati come ormai consuetudine dal reparto cinofilo e coordinati sul posto dai rispettivi Comandanti – che ha visto militari ed agenti impegnati in un posto di blocco sulla Via dei Laghi.

Il dispositivo ancora una volta ha portato alla luce come la sera, ed in particolare durante weekend o comunque giorni prefestivi e festivi, le strade di transito tra la Capitale ed i castelli romani sono percorse da diversi soggetti potenzialmente “pericolosi”.

Anche nel corso dell’ultima notte, infatti, sono stati diversi sia i casi di ragazzi trovati positivi al drug test perchè sotto l’effetto di diverse sostanza stupefacenti, sia di adulti più grandi trovati alla guida in stato di ebbrezza, con casi di tasso alcolemico nel sangue oltre il doppio di quello consentito. Conseguentemente si è proceduto al ritiro della patente, per il successivo provvedimento di sospensione che sarà adottato dalla Prefettura di Roma, nonché all’affidamento dei veicoli ai legittimi proprietari, assenti sul posto e risultati ignari delle condizioni psicofisiche dei conducenti.

Da questo punto di vista, i militari della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Locale hanno la sensazione che tutto l’impianto normativo relativo ad omicidio stradale e lesioni personali stradali, ed in modo particolare le aggravanti previste nel caso di guida sotto l’effetto di alcol o sostanza stupefacenti siano state poco o per nulla comprese dalla maggior parte degli automobilisti.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi