Codacons su Roma tennis

ROMA, INTERNAZIONALI DI TENNIS: FEDERTENNIS RIFIUTA ACCREDITO STAMPA AL GIORNALISTA CARLO RIENZI

NUOVA DENUNCIA CONTRO LA FEDERAZIONE CHE SI VENDICA PER STOP A PIAZZA DEL POPOLO NEGANDO ACCREDITO AL PRESIDENTE CODACONS

DOPO QUERELA NUOVI GUAI PER LA FIT CHE SI BECCA UN’ALTRA DENUNCIA

La Fedetennis si vendica per lo stop ai campi da tennis in Piazza del Popolo e rifiuta l’accredito stampa richiesto in qualità di giornalista da Carlo Rienzi, presidente Codacons. Ne dà notizia l’associazione dei consumatori, che annuncia una nuova denuncia contro la FIT.

Come ogni anno, in qualità di giornalista delle testate Codacons News e Codacons.it, regolarmente registrate in tribunale, e in quanto iscritto all’Albo dei giornalisti, il presidente Codacons Rienzi ha avanzato formale richiesta di accredito stampa per gli Internazionali di tennis di Roma – spiega l’associazione – Per la prima volta però la Federtennis ha opposto un netto rifiuto a tale richiesta, senza fornire alcuna spiegazione o giustificazione al diniego.

Difficile non vedere un nesso tra il rifiuto all’accredito stampa e la sonora sconfitta subita dalla Federtennis ad opera del Codacons – con l’associazione che ha ottenuto lo stop ai campi da tennis in Piazza del Popolo – e una precisa volontà di vendetta nei confronti di Rienzi.

Ora la Federazione Italiana Tennis dovrà rispondere non solo del reato di diffamazione a seguito della querela presentata dal Codacons, ma anche di violazione delle norme sulla stampa. L’associazione ha infatti formalmente chiesto alla Fit, ai sensi della legge 241/90, l’elenco degli accrediti stampa e degli ingressi omaggio rilasciati quest’anno per gli Internazionali di tennis, in modo da poter smascherare possibili intenti di vendetta ai danni del Codacons e verificare se l’ente abbia favorito altri soggetti a discapito dei giornalisti.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi