COMUNE DI MILANO E INPS FIRMANO ACCORDO DI COLLABORAZIONE PER INIZIATIVE CONGIUNTE

‘Desk pilota’ nel 2017 e poi punti di consulenza in ogni Municipio

MILANO –  È stato firmato oggi nella Sala dell’Orologio di Palazzo Marino un accordo fra il Comune di Milano e Inps, finalizzato a verificare la fattibilità di attuazione di iniziative congiunte di promozione, progettazione e gestione di servizi ai cittadini.

In particolare, l’accordo prevede l’avvio dell’analisi organizzativa al fine di attivare punti di consulenza da realizzare prioritariamente presso i Municipi o presso altri spazi comunali destinati al contatto con i cittadini. È impegno del Comune di Milano e dell’Inps attivare il primo ‘desk pilota’ entro la fine di quest’anno.

L’obiettivo di Comune di Milano e Inps è quello di trovare le modalità più funzionali per garantire risposte efficaci e unitarie a diverse tipologie di utenti, superando la logica della frammentazione fra i diversi soggetti pubblici.

In un secondo momento, gli stessi punti di consulenza potranno essere in grado non solo di fornire informazioni, ma anche di erogare servizi, gestiti in modo congiunto dalle due amministrazioni, così da evitare sovrapposizioni e spreco di risorse.

La prospettiva è quella di garantire al cittadino un punto di riferimento certo, in grado di raccogliere i bisogni espressi e, nel contempo, di garantire il conseguimento dei diritti e la tempestiva fruizione delle prestazioni.

L’accordo prevede l’istituzione immediata di un gruppo di lavoro congiunto con il compito di individuare la tipologia dei servizi, le sedi presso cui attivare i Punti di consulenza, le risorse e la relativa tempistica di attuazione, a regime, del progetto ad esito della sperimentazione nel 2017 del ‘desk pilota’.

Il lavoro di analisi dovrà concludersi entro la fine del 2017, in modo da permettere entro tale data l’approvazione del progetto con il progressivo avvio dei punti di consulenza a partire dal 2018.

Il primo ambito d’intervento, che sarà oggetto di analisi, è quello delle politiche di sostegno alla famiglia: vi sono infatti diversi servizi – fra cui ad esempio l’assegno al nucleo familiare, l’indennità di maternità, l’assegno per il terzo figlio e le diverse prestazioni erogate a chi è senza occupazione (Naspi, Asdi, Sia) – la cui gestione integrata consente di soddisfare i bisogni dell’utenza in modo più efficiente e veloce.

Inoltre, Comune di Milano e Inps effettueranno specifiche analisi di fattibilità rispetto a ulteriori ambiti di intervento quali, ad esempio, i servizi a sostegno del reddito  (Reddito di Inclusione REI), nonché a favore dell’imprenditoria giovanile e di supporto per l’avvio di start-up. La collaborazione fra Inps e Comune di Milano consentirà perciò di raggiungere con maggiore efficacia le famiglie maggiormente bisognose e di erogare le prestazioni in tempi più rapidi.

L’accordo di collaborazione consentirà anche di creare occasioni di confronto per le due Pubbliche Amministrazioni e di elaborare servizi innovativi, per esempio attraverso la condivisione delle banche dati dell’Inps, che potrebbero risultare utili per una più efficace progettazione dei servizi forniti alle famiglie, ai cittadini e alle imprese.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi