Comune vicino ai giovani creativi per una moda che si apre alla città

moda

Assessore Tajani: “Il Governo mette al centro Milano e il rapporto con Camera della Moda e gli stilisti per valorizzare il Made in Italy”

Milano – La settimana della moda milanese si aprirà oggi a Palazzo Reale, tra i principali attori del comparto moda e le Istituzioni alla presenza del premier Matteo Renzi e del Sindaco Giuliano Pisapia. Un incontro che ribadisce la collaborazione tra Governo, Comune, Camera della Moda e stilisti con l’obiettivo di valorizzare e promuovere il Made in Italy e i giovani creativi.  
“Il Governo riconosce la centralità di Milano per la promozione e valorizzazione del Made in Italy investendo sulle sinergie tra tutti gli attori del comparto, che anche il Comune di Milano ha promosso in questi anni, a partire dal protocollo di collaborazione con Camera della Moda – ha detto l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani -. In questi anni abbiamo lavorato anche per aprire la moda alla città. In questa direzione vanno sia l’iniziativa di domenica prossima in Piazza Duomo promossa con White, sia la sfilata di Chicca Lualdi che si propone di superare gli stereotipi di bellezza femminile, ancora troppo spesso associati al mondo del fashion, invitando a sfilare donne ‘normali’ di tutte le età”.
A sottolineare il sostegno del Comune di Milano ai giovani stilisti, anche per questa edizione, la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale sarà aperta ai marchi emergenti del calendario di Camera della Moda.
Inoltre, domenica 28 febbraio alle ore 17.30 sarà proprio l’assessore Cristina Tajani  a calcare, per la prima volta, la passerella delle sfilate milanesi per una iniziativa simbolica volta ad avvicinare il fashion alle donne reali, di tutte le età e di tutte le taglie. L’iniziativa è promossa in collaborazione con la stilista Chicca Lualdi che presenterà la sua collezione autunno-inverno 2016-2017. Una sfilata che coniuga due anime fondamentali della città, la moda e il design. In passerella tessuti che vanno dal jaquard di seta e lana a micro pois e fil coupè fino all’organza di seta ricamata fino al double di cachemere utilizzato per creare dettagli sport di maglieria per blazer e cappotti. La stilista introduce in collezione pull lavorati ad instarsia e lavora sulle innovazioni. La camicia bianca, il pantalone ed il capospalla sartoriale come elementi immancabili dal guardaroba femminile di una donna che vive una nuova concezione di femminilità pratica e moderna.
Sempre domenica alle ore 19 tutti i milanesi e gli appassionati di moda avranno la possibilità di vivere un’inusuale “Urban Catwalk”: “Quest’anno – ha concluso l’assessore Tajani– grazie alla rinnovata collaborazione con White, il salone  della  moda contemporanea, realizzeremo una vera e propria sfilata urbana con 20 modelle che si concederanno una ‘passeggiata’ tra i portici e la Galleria Vittorio Emanuele II indossando le creazioni del designer coreano Yohanix. Una novità assoluta per la città, che consentirà a tutti di vivere il fascino e l’emozione di una sfilata senza barriere”. 
Yohanix, al secolo Yohan Kim, coreano di nascita, si è formato al London College of Fashion e, dopo un’importante esperienza da Balmain a Parigi, ha lanciato il suo marchio nel 2009. La sua moda gioca con inaspettate combinazioni di tessuti e giochi tra strati per rinnovare forme e volumi con uno stile sempre ironico e giocoso, pur utilizzando e fondendo insieme materiali preziosi come le pelli martellate, ricami in oro e le stampe. 

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.