Con “Casetta live”, l’AIG al Festival di Sanremo per promuovere nuovi talenti

L’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù nella cittadina ligure, convintamente a fianco del gran bel progetto di Antonello Carozza (cantante di “Sanremo giovani 2016” ed anche commissario AIG per la regione Molise), una sorta di novello “carro di Tespi” multimedia per la musica, il teatro, lo spettacolo.
Nasce dall’idea di una giovane, ma già affermata, quanto assai brillante e dinamica società di produzioni molisana: la “Queens Academy” di Antonello Carozza, con lo scopo di creare un importante e qualificato contenitore di progetti ed eccellenze “in vetrina”, installato all’interno di grandi eventi e festivals italiani. Incubatore di progetti, vetrina mediatica per talenti artistici e prodotti di qualità, “Casetta live” è davvero un bel progetto: fortemente innovativo, tecnologico, versatile, “mobile” e riteniamo senz’altro, dal grande futuro, più che “assicurato”.
“Casetta” promuove infatti “abilmente” ed in maniera anche inedita, le eccellenze italiane, e lo fa, e lo sa fare, attraverso una apparentemente semplice, quanto simpatica ed accogliente, casetta in legno, allestita a seconda delle esigenze e delle circostanze per ospitare showcase live di band e cantanti, jam sessions, presentazioni di prodotti e progetti, interviste e talkshow televisivi.
Una sorta di palcoscenico in tour, un moderno “carro di Tespi” che al luogo fisico e canonico dell’esibizione, affianca l’immediata disponibilità di ogni tipo di attrezzatura e strumento tecnico utile: pianoforte, tastiere, amplificazioni, mixer, luci, americane, videocamere e quant’altro…

Inaugurata il 10 febbraio u.s. proprio sotto il portico del “Palafiori” di Sanremo, con la collaborazione del programma televisivo “Sanremo Doc” di Danilo Daita, e naturalmente, previa convinta e amorevolissima concessione all’installazione da parte di Vincenzo Russolillo, gran patron di “CasaSanremo” e presidente del Consorzio Gruppo Eventi, durante l’intera settimana del Festival conclusosi da poco (e anche, da ricordare, con il sostegno di Tartufo Principe, Campi Valerio e Assomab-Alto Molise) “Casetta” ha ricevuto, ospitato e fatto suonare artisti di fama nazionale e internazionale, tra i quali, per citarne alcuni: Irama, tra i giovani in gara a Sanremo 2016 con la splendida “Cosa resterà”; Miele, tra i giovani in gara con “Mentre ti parlo”; Michele Perniola, vincitore di “Ti lascio una canzone” e protagonista dell’Eurovision di Vienna 2015 e del New Wave Festival 2015; Vincenzo Cantiello, vincitore dello Junior Eurovision Song Contest 2014 per l’Italia; Piero Romitelli, ex duo Pquadro (terzi a Sanremo 2007) e autore di numerosi successi di Mengoni, Renga, Raf, Bernabei, Dolcenera, Zero Assoluto, Chiara e tanti altri; Angelo Avarello, ex leader dei “Teppisti dei Sogni” e maestro del Festival di Sanremo per Amara (Sanremo 2015) con Simona Molinari; Nick Casciaro, finalista di Amici 2013; Miani, Festival di Sanremo 1985 e 1986, autore del successo “Tu vivi nell’aria”; Greta Doveri e Arianna Ulivi, protagoniste con la Girl Band The Peppermints del Junior Eurovision 2014.
E non finisce qui: ecco ancora infatti The Barbershop Squartet, Lidia Schillaci, Chiara Pilosu (vincitrice Cantagiro 2015); Simone Cocchinone, Emanuele Corvaglia (Amici), Nesho feat Don Pero, e molti altri… “Casetta” ha inoltre ospitato il concorso di Miss Sanremo, ed è stata allestita a mo’ di studio televisivo per varie trasmissioni in diretta con altri ospiti come Franco Fasano (autore pilastro della musica italiana, tra gli altri, del brano “Ti Lascerò”, vincitore Sanremo 1989); Roberto Messina (capo ufficio stampa e direttore dei progetti culturali di AIG); Tony Pasquale (direttore e fondatore di ICN-NY, la radio degli Italiani a New York); Francesco Monteleone (responsabile comunicazione dell’AFI – Associazione Fonografici Italiani); Michele Affidato (orafo di fama che da oltre 10 anni realizza i premi del Festival per i vincitori); la Banda del Liceo Musicale di Cinquefrondi (Rc).”Abbiamo inteso sostenere questa importante e bella iniziativa – ci spiega un’entusiasta Anita Baldi, presidente nazionale dell’AIG – per le sue finalità di indiscutibile pregio e significato, che sono appunto promuovere i giovani talenti, musicali in particolare, ma non solo, e offrire loro una vetrina mediatica, un palcoscenico, un proscenio, un’opportunità semplice da cogliere per farsi conoscere e apprezzare. E’ un progetto che non esito a definire meraviglioso, cui auguriamo il miglior futuro, e dal sostenere il quale non era appunto possibile esimerci, anche perché va nella stessa direzione intrapresa dall’AIG fin dai suoi esordi, nel lontano 1945: lavorare per i giovani, attivarsi perché i giovani possano incontrarsi, relazionarsi e crescere insieme. Il turismo culturale è il fondamento, il passato, il presente e il futuro della nostra Associazione”. “Dopo questa pienamente riuscita esperienza sanremese – spiega Anita Baldi – abbiamo il dovere di ragionarci su, e di fare di ‘Casetta live’ un progetto duraturo e globale, una sorta di ‘must’ del nostro impegno quotidiano in direzione dell’avviata e galoppante trasformazione in atto, per fare degli Ostelli sempre più dinamici centri di aggregazione culturale, oltreché tradizionali luoghi di accoglienza low cost”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi