CONCESSIONARIE AUTOSTRADALI, PROSEGUE LA BATTAGLIA DEI LAVORATORI IN DIFESA DI 3000 POSTI DI LAVORO

Prosegue la battaglia dei lavoratori delle concessionarie autostradali che chiedono la modifica della norma del Codice Appalti relativa alla messa a gara dell’80% di lavori, servizi e forniture. Martedì i lavoratori hanno nuovamente incrociato le braccia e sono arrivati in centinaia a Roma da tutta Italia per manifestare le loro richieste davanti al Parlamento dove è in corso l’esame degli emendamenti da parte della Commissione Bilancio della Camera dei deputati. Diversi gli onorevoli scesi in piazza Montecitorio per sostenere la protesta tra cui l’Onorevole Cristina Bargero, prima firmataria dell’emendamento che modifica le percentuali di appalti in house ripristinando gli affidamenti diretti alla quota del 40% “La vostra è una battaglia giusta ed una lotta a sostegno dell’occupazione e per la sicurezza dei cittadini” – ha dichiarato l’onorevole intervenendo dal palco – e per questo ho presentato l’emendamento.” Feneal Filca Fillea ricordano che solo l’approvazione dell’emendamento potrà scongiurare i licenziamenti di massa. Questa – dichiarano – è l’ultima via istituzionale perché si tutelino i 3000 lavoratori che rischiano il loro posto di lavoro e perché si salvaguardi un comparto tra i più qualificati e strutturati del settore. Chiediamo il rispetto degli accordi presi in sede istituzionale – proseguono i sindacati – che si appellano anche al senso di responsabilità dei deputati e del governo”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi