CONTINUA LA RASSEGNA SERALE ALLA SALA CINEMA TROISI

“Senza lasciare traccia”: al Nonantola Film Festival il film di Gianclaudio Cappai sulla vendetta di un uomo malato

MODENA – Il noir – opera prima del 40enne regista cagliaritano che sarà presente in sala – ricorda le atmosfere dei film di genere anni ’70. Protagonisti ‘il giovane Montalbano’ Michele Riondino, lo scrittore Vitaliano Trevisan, Valentina Cervi e Elena Radonicich

Un’altra interessante ed importante opera prima di un giovane regista italiano – già premiato per i suoi corti e mediometraggi – che ha avuto scarsissima diffusione in sala e che merita di essere vista da un pubblico attento alla qualità.  Con la proiezione ad ingresso gratuito di “Senza lasciare traccia” di Gianclaudio Cappai – 40enne regista originario di Cagliari, che sarà presente in sala – continua domani giovedì 4 maggio alle ore 21.00 presso la Sala Cinema Massimo Troisi di Nonantola l’undicesima edizione della manifestazione, organizzata dall’omonima associazione affiliata Arci. Il film – scritto e sceneggiato dallo stesso Cappai – è interpretato da Michele Riondino – famoso per essere in tv ‘il giovane Montalbano’ – dallo scrittore e attore Vitaliano Trevisan, da Valentina Cervi e da Elena Radonicich.

Bruno è gravemente malato di una malattia che ha origini lontane collegate ad un evento traumatico del passato. Sua moglie Elena cerca di stargli vicino ma non le è permesso varcare quel muro che Bruno ha eretto a protezione dell’orrore e della vergogna. Ma il destino vuole che Elena venga chiamata a restaurare un antico dipinto proprio nel luogo in cui è avvenuto l’evento traumatico che ha rivoluzionato la vita di suo marito, che sceglierà di seguirla senza avvisarla che ha un piano prestabilito in mente.

Gianluigi Lanza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi