CONTRO FAKENEWS PIÙ LIBERTÀ E CULTURA E MENO INDOTTRINAMENTO

“Bisogna assolutamente evitare che con la scusa di combattere le fake news sì censurino tutti coloro che non si conformano ai dogmi del politicamente corretto, volti ad imporre non soltanto un modo di parlare ma anche un modo di pensare, insomma, il pensiero unico. Diversi gestori dei social media, diventati per molti il principale strumento di informazione, applicano regole rigidissime su alcuni temi o su alcuni soggetti mentre su altri consentono circoli di tutto. Una parola sgradita su certe categorie di persone può far chiudere un’utenza seduta da migliaia di persone mentre chi incita al terrorismo e addirittura lo organizza può spesso andare avanti indisturbato. La libertà d’espressione non è un lusso, ma un diritto garantito dalla Costituzione. Per combattere le fake news occorre dare, ovviamente a cominciare dalle scuole, una formazione che consenta l’analisi critica di ciò che si legge. Troppo spesso, invece, si fa propaganda, indottrinamento, e si trovano fakenews anche nei testi scolastici, come quando si attribuisce ad italiani le stragi nelle foibe o si dipingono dittatori comunisti colpevoli di migliaia se non milioni di morti, come eroi e benefattori del popolo. Gli organi di informazione che godono di maggiore autorevolezza, contribuiscono in modo decisivo alla lotta contro le fake news se evitano di diffonderne loro stessi, come non di rado accade, o di censurare realtà scomode, come ad esempio i reati commessi da immigrati.”



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi