CORRUZIONE, PALMERI: “SINDACO PARLA DI 2011… MA VERO CHE ASSEGNAZIONI AD AZIENDE AVVENUTE FINO A 2 MESI FA? ROZZA CHIARISCA”

Milano – “Non saremo tra quelli che attaccheranno il Sindaco e la Giunta su questa vicenda, su cui aspettiamo con fiducia l’esito del lavoro della Magistratura. E diciamo subito che sono cose che appaiono lontane dallo stesso Sindaco, ma non è corretto da parte sua parlare solo di un pezzo, quello che politicamente gli fa più comodo, riferito al passato e a un ex dirigente. Emergerebbe infatti che le aziende coinvolte sono state assegnatarie di lavori fino a meno di 2 mesi fa e in diverse occasioni proprio in questo mandato amministrativo, quello del Sindaco Pisapia. A nessuno pare che abbia colpe, ma perché negarlo? Perché nasconderlo? Perché non dire tutto, tacendo quello che riguarda il proprio turno di guardia. Su questa vicenda è onesto, ma se fa così non lo è intellettualmente”

Lo ha detto Manfredi Palmeri, Consigliere comunale liberale di Milano e Capogruppo del Polo dei Milanesi a Palazzo Marino, aggiungendo: “Non si attacchi Pisapia per responsabilità oggettiva e allo stesso modo lui non faccia finta che gli accertamenti non riguardino anche gli anni in cui era Sindaco. Forse non se n’è accorto ma è esattamente così. Si parlerebbe infatti di alcuni lavori in cui le imprese coinvolte avrebbero visto aggiudicarsi da parte del Comune di Milano importanti interventi, come ad esempio l’appalto 38/2014 per il recupero funzionale dell’ex Convitto nel Parco Trotter o l’appalto 18/2014 per le zone 3-4-5 assegnato meno di due mesi fa (il 4 agosto)! Oltre a questo ci sarebbe anche da chiarire quanto oggetto della pratica 308142/2014 del 14/7/2014 relativa ai ponteggi (per pubblicità?) presenti in Piazzale Bacone con intestazioni a una delle due imprese coinvolte ma con riferimento a un’attività di un Settore del Comune di Milano. Non sappiamo se sia così e chiediamo, sperando che l’Assessore Rozza del PD in primis chiarisca”

“Si lasci i magistrati fare il loro lavoro, che rispettiamo, e nel frattempo senza interferire nell’inchiesta il Comune tramite l’Assessore ai Lavori Pubblici Rozza ci metta (non solo al Polo dei milanesi ma ai Consiglieri in generale) a disposizione tutti i dati oggettivi che riguardano le imprese coinvolte con l’elenco delle gare a cui hanno partecipato e in cui hanno eventualmente vinto. Non si provi a nascondere nulla, a prendere tempo e a far perdere tempo in ricerche: si faccia quel che è possibile fare. Accanto alla collaborazione con la Magistratura forniscano i documenti che normalmente avremmo con una semplice richiesta agli atti, avendo dunque il buon senso di capire la gravità delle accuse non aspettare che la facciamo. Mentre la Magistratura fa il proprio, il Comune di Milano faccia altrettanto: siamo garantisti e siamo attenti alla buona amministrazione” ha concluso Manfredi Palmeri del Polo dei Milanesi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi