Dal 20 al 25 Settembre torna la Settimana della Scienza

Si parte con ‘The Science Pursuit’, il quizzone scientifico per ragazzi. Un esperimento di ludodidattica

Roma, Domenica 20 Settembre a Piazza San Lorenzo in Lucina

Quest’anno l’evento lancio della Notte Europea dei Ricercatori è  un Trivial Pursuit scientifico che coinvolgerà adolescenti tutti i cittadini in una sfida all’ultima domanda con prove di biologia, chimica, informatica, matematica, economia, ecologia .”The Science Pursuit”, questo il nome dell’evento, si terrà il 20 Settembre, dalle ore 15:00 alle ore 19:00 a Roma, in Piazza San Lorenzo in Lucina.

The Science Pursuit è il primo evento della Settimana della Scienza, durante la quale giovani, studenti, bambini, famiglie e cittadini curiosi di scienza e ricerca tecnologica potranno conoscere meglio la figura del ricercatore, il suo lavoro e le più grandi scoperte in corso d’opera presso gli enti e le università dell’area tuscolana di ricerca e delle più prestigiose università della Capitale.

L’evento, su prenotazione, si terrà dalle 15 alle 19 di domenica 20 settembre presso la Piazza di San Lorenzo in Lucina. Ciascuna squadra inizierà il suo percorso scientifico attraverso le vie principali del centro di Roma, che rappresentano anche molti dei luoghi della storia della scienza italiana.

La squadra vincente dovrà accumulare il maggior numero di punti rispondendo correttamente a quiz e prove scientifiche che verranno di volta in volta spiegati da un esperto della materia.

In palio per tutti i partecipanti a The a Science Pursuit un ingresso ridotto al Bioparco di Roma. La squadra vincitrice inoltre si aggiudicherà un corso di formazione della durata di 10 ore totali presso l’Associazione Culturale Genti e Paesi che organizza corsi di approfondimento e studio di: astronomia di base o avanzata; archeologia del mistero; matematica di base o avanzata; criminologia e tecniche di investigazione; informatica di base o avanzata; photoshop; botanica e giardinaggio e fotografia digitale.

The Science Pursuit apre ufficialmente la decima edizione della Settimana della Scienza che si terrà dal 20 al 25 settembre. Sono previsti seminari scientifici, mostre, laboratori, visite guidate nei Centri di Ricerca, si svolgeranno in tutta Italia con l’obiettivo di divulgare la scienza al grande pubblico e rendere più familiare la figura del ricercatore e il mondo della ricerca. La settimana si concluderà il 25 settembre con la Notte Europea dei Ricercatori, un evento che si svolge ogni anno in tutta Europa l’ultimo Venerdì di Settembre.

Di particolare interesse sarà l’edizione 2015, quest’anno, infatti, la manifestazione compie 10 anni, un traguardo importante per un evento che intende portare la scienza fuori dai laboratori, nelle piazze, tra i cittadini. Tutti gli incontri, circa 300 in tutta Italia, sono pensati sia per un pubblico adulto, con aperitivi scientifici, presentazione di libri, tavole rotonde, sia per i più piccoli, con laboratori interattivi, giochi didattici, installazioni, e un “kindergarten” scientifico, all’insegna dell’edutainment, per educare attraverso il gioco e il divertimento.

La Notte Europea dei Ricercatori è un progetto promosso dalla Commissione Europea, coordinato e realizzato da Frascati  Scienza in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, Comune di Frascati, ASI, CNR, ENEA Frascati e Casaccia, EGO VIRGO, ESA-ESRIN, INAF Osservatorio Astronomico di Roma, INAF-Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali e INAF Bologna, INFN Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Ferrara, Frascati, Milano, Pavia, Pisa, Roma e Trieste, con Sapienza Università di Roma e il Dipartimento di Management, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” e Università Roma Tre, Explora il Museo dei Bambini di Roma.

L’evento vede la partecipazione, in qualità di partner di Frascati Scienza, di INGV, Telethon, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, G.Eco, Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), Accatagliato, Associazione Arte e Scienza, Istituto Salesiano Villa Sora, Gruppo Astrofili Monti Lepini, Associazione Culturale Chi sarà di scena.

Altri partner: Museo Tuscolano delle Scuderie Aldobrandini, Native, Consorzio tutela denominazione Vini Frascati, STS Multiservizi, Sotacarbo, Eataly, Associazione Eta Carinae,  Associazione Tuscolana Amici di Frascati, L.U.D.I.S, Dipartimento Interateneo di Fisica “M.Merlin” dell’Università degli Studi di Bari, UNIBO, CINECA, ARPA, Liceo SABIN, Università degli studi di Cagliari, Liceo Scientifico Pacinotti, Università degli Studi di Pisa, Ludoteca Scientifica di Pisa, Università degli studi di Ferrara, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano, Dipartimenti di Fisica – Università degli studi di Pavia, Università degli studi di Pavia, Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO), Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS), Università dei Studi di Trieste, VeneziePost, Comune di Trieste, Università di Sassari, Astronomitaly, CREA-CMA.

Con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del MIUR, della Regione Lazio, di Roma Capitale, della Città Metropolitana di Roma Capitale, di Expo Milano 2015, del Comune di Monte Porzio Catone e del Parco Regionale dei Castelli Romani, Comune di Bologna, Comune di Pavia.

Funded by the European Commission’s Research and Innovation Framework Programme H2020 (2014-2020) by the Marie Skłodowska-Curie actions. Directorate-General for Education and Culture. European Commission under Grant Agreement No. 633230

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi