Danni da maltempo, in arrivo 8 milioni di euro per nevicate del 2017

neve2

Il Dipartimento della Protezione civile ha nominato commissario delegato il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella. In arrivo anche 4 milioni e mezzo di euro per i danni causati dal maltempo del dicembre 2013 e per la frana di Montescaglioso.

Ammontano a 8 milioni e 100 mila euro le risorse destinate dal Governo alla Regione Basilicata a seguito dei danni causati dalle nevicate record che si sono registrate dal 5 al 18 gennaio 2017. 

La comunicazione è giunta nelle scorse ore dal Capo dipartimento della Protezione civile che ha trasmesso la delibera del Consiglio dei ministri del 16 giugno 2017. Con una ordinanza lo stesso Dipartimento della protezione civile ha provveduto a nominare commissario delegato per l’espletamento delle attività e senza alcun onere aggiuntivo il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella. Per fronteggiare l’emergenza causata dalle nevicate del mese di gennaio la Regione Basilicata è stata, inoltre, autorizzata a trasferire su una apposita contabilità speciale intestata al commissario delegato ulteriori proprie risorse.

In una separata comunicazione la Protezione Civile ha, inoltre, reso noto che sono state determinate le risorse per i danni subiti dal patrimonio edilizio privato per gli eventi calamitosi del dicembre 2013 e per i danni subiti dalle attività commerciali in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni dal 1° al 3 dicembre 2013 nel territorio di alcuni comuni delle province di Potenza e Matera e del movimento franoso verificatosi il giorno 3 dicembre 2013 nel territorio del comune di Montescaglioso, in provincia di Matera.

Per i danni subiti al patrimonio edilizio privato il procedimento si è concluso con le verifiche istruttorie, a cura dei Comuni e sotto il coordinamento regionale, e la Delibera del Consiglio dei Ministri del 29 dicembre 2016 ha determinato i limiti massimi di importo dei finanziamenti agevolati nel limite complessivo di €. 4.519.441,57 di cui €. 790.990,89 per l’evento di ottobre 2013 ed €. 3.728.450,68 per gli eventi di dicembre 2013.

Per i danni subiti dalle attività economiche e produttive il Capo Dipartimento della Protezione Civile ha comunicato la ripartizione delle risorse finanziarie ad oggi disponibili per contributi alle attività economiche e produttive nella percentuale del 15,38% dei fabbisogni determinati nel 2014 dal Commissario Delegato che per i due eventi che hanno interessato la Basilicata nel 2013 ammontano complessivamente ad euro 4.462.120,00.

In particolare, per la dichiarazione dello stato di emergenza del 10 gennaio 2014 in conseguenza degli eccezionali eventi verificatisi nei giorni 7 ed 8 ottobre 2013 nel territorio dei comuni di Bernalda, Montescaglioso, Pisticci e Scanzano Jonico in provincia di Matera è stato assegnato un contributo massimo di €. 631.871,00.

Mentre, per la dichiarazione dello stato di emergenza del 24 gennaio 2014 in conseguenza delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi nei giorni dal 1° al 3 dicembre 2013 nel territorio di alcuni comuni delle province di Potenza e Matera e del movimento franoso verificatosi il giorno 3 dicembre 2013 nel territorio del comune di Montescaglioso, in provincia di Matera è stato assegnato il contributo massimo di €. 3.830.249,00.

Per l’attivazione dei contributi per le attività economiche e produttive la Regione ha provveduto a: Individuare l’Organismo Istruttore; Predisporre la modulistica per la presentazione delle domande; Definire le Procedure per l’accesso ai contributi da parte dei soggetti interessati.

Ora si è nella fase di interlocuzione con Dipartimento della Protezione civile per la conclusione delle procedure e l’avvio della presentazione delle domande.

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.