DAZI: COLDIRETTI, BENE CONTE, AGROALIMENTARE IN USA VALE 4 MLD

L’agroalimentare Made in Italy negli Usa nonostante le tensioni è cresciuto del 4% nel primo quadrimestre del 2018 dopo aver raggiunto il record storico di oltre 4 miliardi nello scorso anno. E’ quanto afferma il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nell’esprimere apprezzamento per la volontà del premier Giuseppe Conte di tutelare dai dazi i prodotti dell’agroalimentare nell’incontro con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’agroalimentare – sottolinea Moncalvo – rappresenta il 10% del totale delle esportazioni italiane negli Usa per le quali peraltro svolge una importante funzione da traino per l’immagine e la riconosciuta qualità dei prodotti. Gli Usa si collocano al terzo posto tra i principali italian food buyer dopo Germania e Francia, ma prima della Gran Bretagna con il vino che – continua Moncalvo – risulta essere il prodotto più gettonato, davanti a olio, formaggi e pasta. A preoccupare – sostiene la Coldiretti – è la recente decisione Usa di aumentare le tariffe per l’importazione di olive spagnole con la messa sotto accusa di fatto del sistema di aiuti europei all’agricoltura e con esso, di fatto, una larga parte delle esportazioni agro-alimentari dell’Unione Europea comprese quelle Made in Italy. Al centro della tregua raggiunta con l’incontro tra il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker e il presidente americano Donald Trump c’è – ricorda la Coldiretti – l’impegno europeo ad importare più soia dai produttori Usa duramente colpiti dalle ritorsioni cinesi scattate dopo le prime misure adottate dagli Stati Uniti nei confronti del gigante orientale. L’impegno di Trump a favore dei propri agricoltori è confermato – riferisce la Coldiretti – dall’annuncio da parte dell’amministrazione statunitense di un piano di 12 miliardi di dollari per aiutare gli agricoltori statunitensi più colpiti dalla guerra commerciale in corso che prevede tra l’altro aiuti diretti agli agricoltori in settori chiave come soia, mais, cotone, lattiero-caseario e carne suina, l’acquisto del surplus degli agricoltori di alcuni settori come quello ortofrutticolo, del riso, della carne bovina e del latte e lo sviluppo di nuovi mercati per l’export dei prodotti agricoli statunitensi.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi