De Angeli di Reggello, prosegue il confronto sul futuro dell’azienda

FIRENZE – Prosegue il confronto sul futuro dell’Istituto De Angeli. Convocato dal consigliere per il lavoro del presidente della Regione Toscana, si è svolto oggi un incontro che era stato richiesto dalle Rsu aziendali, oggi accompagnate dai sindacati di categoria, preoccupate per le prospettive dell’azienda farmaceutica di Reggello. Al tavolo hanno partecipato anche l’assessore al lavoro del Comune di Reggello e i rappresentanti dell’azienda, affiancati da Confindustria Firenze.

Nel corso del confronto, i rappresentanti sindacali hanno nuovamente chiesto certezze sui volumi produttivi futuri e sulla tenuta occupazionale. L’azienda, per parte sua, ha riconfermato l’importanza del sito di Reggello nelle strategie del gruppo Fareva, ricordando gli investimenti effettuati nel 2017 (4,727 milioni di euro) per innalzare la produttività dello stabilimento e ribadendo che non sono in discussione i livelli occupazionali, a fronte dei risultati positivi dei bilanci aziendali raggiunti negli ultimi anni.

Le rappresentanze sindacali, pur non ritenendosi soddisfatte dei risultati dell’incontro odierno, si sono dette disponibili a proseguire il confronto in sede aziendale nei prossimi giorni.

Il consigliere del presidente ha confermato che la vicenda continuerà ad essere seguita con grande attenzione dalla Regione: una nuova riunione del tavolo regionale per una verifica del confronto tra le parti è già prevista per il 30 marzo prossimo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi