Def: con aumento IVA, a regime, gli aggravi a carico delle famiglie saranno di 795 Euro annui

Dalle prime indiscrezioni sulla bozza del DEF emergono notizie allarmanti: dal 2019 gli aumenti IVA che incombevano sul Paese dovrebbero scattare.

Nel dettaglio l’aliquota IVA ridotta del 10% passerà all’11,5% dal primo gennaio 2019, mentre a partire dal 2020 passerà al 13%. L’aliquota ordinaria, invece, passerà dal 22% al 24,2% nel 2019, al 24,9% nel 2020 ed al 25% nel 2021.

Secondo quanto riportato, “il Mef aveva già chiarito che il documento di quest’anno non indicherà possibili interventi di politica economica.” Una notizia estremamente grave per i cittadini, che alla luce di tali aumenti dovranno far fronte a forti aggravi.

Secondo le stime dell’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori le ricadute di tali operazioni ammonteranno, per una famiglia media, a regime, a circa 795 Euro annui a famigli



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi