DIATEC TRENTINO STRARIPANTE AL PALATRENTO

Antonov Solé e Nelli a muro su Fedrizzi

MOLFETTA TRAVOLTA IN TRE SET NEL 18° TURNO DI SUPERLEGA UNIPOLSAI

Trento –  La settimana successiva alla Finale di Del Monte® Coppa Italia 2016 va in archivio con un’altra prova convincente per la Diatec Trentino. Dopo quella ottenuta contro Modena appena giovedì, stasera al PalaTrento i Campioni d’Italia hanno infatti ottenuto un’ulteriore rivincita, superando in casa con un netto 3-0 l’Exprivia Molfetta che meno di un mese fa (era il 14 gennaio e si giocava il ritorno dei quarti di finale) colse un sorprendente quanto ininfluente successo al tie break nell’impianto di via Fersina.
Nella sfida odierna valevole per il diciottesimo turno di regular season di SuperLega UnipolSai 2015/16, invece, le cose sono andate in maniera nettamente differente: merito di una Diatec Trentino apparsa determinata e concentrata sin dal primo scambio e volta a non concedere ulteriori punti casalinghi alle avversarie dopo lo scivolone rimediato dieci giorni fa davanti al proprio pubblico contro la CMC Romagna. Il turnover applicato in questa occasione da Stoytchev – che ha lasciato in panchina per tutta la gara Djuric e per buona parte della stessa Lanza – non ha infatti annebbiato le idee ai tricolori, che anzi hanno sfruttato l’entusiasmo di Nelli (11 punti col 53% a rete e 3 muri), la concretezza di Urnaut (anche lui in doppia cifra ma con statistiche ancora migliori), il servizio di Antonov e la vena di Giannelli in regia (che ha fatto attaccare i suoi col 62% di squadra) per avere la meglio in fretta degli avversari, apparsi sottotono proprio nel loro fondamentale solitamente più importante: il servizio (2 ace a fronte a 18 errori).

La cronaca della gara. Radostin Stoytchev cambia ancora il sestetto titolare rispetto al match di  giovedì a Modena: Giannelli agisce in regia, ma è Nelli (e non Djuric) a giocare opposto; Urnaut e Antonov trovano posto in banda, Van de Voorde e Solé al centro, Colaci libero. L’Exprivia Molfetta scelta da Paolo Montagnani invece prevede Hierrezuelo al palleggio in diagonale ad Hernandez, l’ex Fedrizzi e Rafael De Barros Ferreira in posto 4, Candellaro e Spadavecchia al centro, De Pandis libero. I Campioni d’Italia dimostrano però di avere subito dimestichezza col nuovo assetto scappando, anche grazie ai break point realizzati dall’opposto toscano e dallo schiacciatore italo-russo, prima sul 5-2 e poi sul 7-3 (time out Molfetta). In seguito il vantaggio cresce a dismisura (11-4, 16-9) per merito di Giannelli (attacco e muro) e di Urnaut, che a rete diventa immediatamente infermabile. La vittoria della frazione di apertura arriva quindi in fretta (19-11, 22-16) grazie alla fluidità del cambiopalla trentino e alla difficoltà palesate dai pugliesi al servizio (7 errori diretti a fronte di un solo ace). Un mani out di Nelli manda le squadre al cambio di campo sul 25-17.
Diatec Trentino avanti tutta anche nella prima parte del secondo periodo, grazie ad un Urnaut in strepitosa condizione pure al servizio e alla bravura di Giannelli nel servirlo su ricostruita. In un attimo è subito 4-1 e poi 8-3; Nelli sfrutta l’occasione e picchia forte qualsiasi pallone, Molfetta soffre e sbanda (12-3, 15-5) nonostante Montagnani avvicendi l’intera diagonale di posto 4 (fuori Fedrizzi e Rafael per Del Vecchio e Randazzo). Trento è un treno in corsa, che punge tanto al servizio quanto in attacco (18-7); Hernandez prova a farla rallentare con le sue battute (18-11, time out Stoytchev) ma deve desistere in fretta perché anche Van de Voorde partecipa alla bella prova collettiva facendosi sentire in ricostruita (22-11). Il 2-0 si cala sul PalaTrento già sul 25-14 con uno slash vincente del neoentrato Bratoev (per Giannelli).
Nel terzo set Montagnani conferma in campo Randazzo per Rafael e Barone per Spadavecchia; la prima parte del parziale è combattuta punto a punto (6-6), poi Antonov con la complicità di Urnaut crea il primo break (9-6). Nelli aumenta l’andatura dei tricolori (12-7). Dopo il time out tecnico l’Exprivia ha un sussulto d’orgoglio con Hernandez (12-10), che costringe Stoytchev a interrompere subito di nuovo il gioco; alla ripresa è Fedrizzi a ricucire ulteriormente lo strappo (14-13). La Diatec Trentino fiuta il pericolo e riparte di slancio con Urnaut (muro su Randazzo per il 16-13) e Solé (altro block per il 19-15); è l’allungo decisivo, perché poi i pugliesi, pur con grande forza di volontà, risalgono solo fino al meno due (21-19) ma non riescono più a riprendere i padroni di casa che chiudono sul 25-20 grazie ad un superlativo Giannelli.
“Per tanti motivi mi aspettavo una partita complicata, sia per il valore degli avversari sia per il numero di impegni affrontati nell’ultimo periodo – ha commentato Radostin Stoytchev al termine del match -.  Non è stato così perché abbiamo avuto un approccio molto deciso al match, che ci ha permesso di condurre il gioco sin dall’inizio ed in seguito di continuare sulla stessa falsariga, grazie ad un attacco efficace e ad un muro attento. Quando riusciamo ad avere un buon margine di vantaggio sugli avversari giochiamo decisamente meglio. Stasera i giocatori hanno dimostrato di avere grande tenuta mentale oltre che fisica; l’apporto di coloro che sin qui hanno avuto meno spazio è stato fondamentale e ha dimostrato che lavorando bene in palestra durante tutto l’anno possono poi essere pronti per disputare partite di questa importanza. Mi riferisco ovviamente a Nelli che, statistiche alla mano, ha fatto ottimamente la sua parte ma non solo a lui”. 
Già lunedì sera i Campioni d’Italia si rimetteranno in viaggio per raggiungere martedì nuovamente il Belgio: mercoledì 17 febbraio alle ore 20.30 (diretta Fox Sport e Radio Dolomiti) scoccherà il momento della gara d’andata dei Playoffs 12 di 2016 CEV DenizBank Volleyball Champions League da giocare di nuovo a Maaseik ma stavolta contro l’Asse-Lennik. In SuperLega UnipolSai, invece, l’appuntamento più vicino è quello in calendario fra sette giorni (domenica 21 febbraio alle ore 18) sul campo di Latina.

Di seguito il tabellino della gara della diciottesima giornata di regular season di SuperLega UnipolSai 2015/16 giocata questa sera al PalaTrento.

Diatec Trentino-Exprivia Molfetta 3-0
(25-17, 25-14, 25-20)
DIATEC TRENTINO: Giannelli 5, Urnaut 11, Solé 6, Nelli 11, Antonov 10, Van de Voorde 5, Colaci (L); Lanza 2, Bratoev 1. N.e. Mazzone T., De Angelis, Djuric, Mazzone D.. All. Radostin Stoytchev.
EXPRIVIA: Candellaro 2, Hierrezuelo 2, Fedrizzi 7, Spadavecchia, Hernandez 14, De Barros Ferreira 4, De Pandis (L); Mariella, Del Vecchio, Randazzo 6, Barone 2, Porcelli. N.e. Kaczynski. All. Paolo Montagnani.
ARBITRI: Boris di Pavia e Pol di Treviso.
DURATA SET: 23’, 24’, 27’; tot  1h e 14’.
NOTE: 3.189 spettatori per un incasso di 20.177 euro. Diatec Trentino: 11 muri, 3 ace, 9 errori in battuta, 5 errori azione, 62% in attacco, 71% (37%) in ricezione. Exprivia: 5 muri, 2 ace, 18 errori in battuta, 5 errore azione, 43% in attacco, 50% (25%) in ricezione. Mvp Urnaut.

foto: Marco Trabalza

 

QUESTO ARTICOLO TI È PIACIUTO?
CONDIVIDILO SUI SOCIAL, VIA MAIL E WHATSAPP

Devi essere autenticato per inviare un commento Login

Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.