Disabili gravi, progetto di assistenza del Comune con fondi regionali

Disabili gravi, un progetto di assistenza del Comune usufruirà di contributi regionali dal Fondo per le non autosufficienze. Il sindaco Bonaccorsi: «Il nostro Comune è istituzione che non dimentica chi ha bisogno». L’assessore Finocchiaro: «Abbiamo colto un’opportunità per migliorare vita di nostri concittadini»

(Giarre – CT)  La Giunta comunale di Giarre ha ratificato stamane l’accettazione di un contributo regionale di circa 12 mila euro che consentirà l’avvio dell’assistenza domiciliare a due famiglie della città che accudiscono due pazienti con gravi disabilità e che fino ad oggi erano sprovviste di sostegno pubblico. Il progetto oggi accolto dalla Regione era stato presentato dall’amministrazione giarrese sulla base dell’avviso per l’erogazione di contributi per disabili in situazione di compromissione funzionale emanato nel 2014 dall’Assessorato regionale della Famiglia e delle Politiche sociali, in attuazione della deliberazione di Giunta n. 273/2013 sugli interventi riguardanti il Fondo per le non autosufficienze 2013.

«Non abbiamo voluto perdere l’opportunità di riuscire a dare un giusto supporto a due famiglie che non lo avevano e che adesso troveranno migliori risposte per esigenze quotidiane e di qualità della vita così importanti – ha commentato l’assessore delle Politiche sociali, Giovanni Finocchiaro – L’attuazione del progetto avverrà attraverso il regime dell’accreditamento, con le famiglie che riceveranno il supporto delle cooperative sociali del territorio».

«La nostra idea di Comune è quella di un’istituzione pubblica che non dimentica chi ha bisogno – ha detto il sindaco Roberto Bonaccorsi – stiamo lavorando ogni giorno in quest’ottica, estendendo l’offerta sul piano dei Servizi sociali e puntando ad un più accorto e razionale uso delle risorse».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi