Edilizia: Venerdì scorso il congresso regionale. Il sindacato conta 17000 iscritti

Confermato De Luca alla guida della Filca Cisl Toscana
Siena – Si è concluso venerdì scorso a Siena, presso l’auditorium della CIA, l’undicesimo Congresso della Filca Cisl Toscana, il sindacato dell’edilizia e dei materiali da costruzione che conta ben 17000 iscritti, attivi in tutta la regione. Presenti simbolicamente al congresso, ed emotivamente toccante nella celebrazione della giornata mondiale sulla sicurezza sul lavoro, alcune tute deposte in prima fila, in posti riservati, per i lavoratori materialmente non presenti, che in questi anni in Toscana hanno perso la vita sui luoghi di lavoro. Hanno portato i loro saluti : i segretari delle altre federazioni sindacali, la Cna regionale, la Confapi regionale, l’Ance regionale e territoriale di Siena. I temi della sicurezza, della partecipazione, della bilateralità, hanno fatto da cornice nell’ampio, appassionato e costruttivo dibattito, degli oltre 90 delegati presenti, che si sono preparati a questo importante appuntamento congressuale in un recente corso formativo dal titolo : prendere parola. Un congresso ricco di spunti ed attento ai problemi più sentititi dai lavoratori. Fra gli argomenti oggetto della discussione, particolare rilievo ha avuto il tema della sicurezza, ripreso più volte dagli stessi delegati e coniato nello slogan : ogni lavoratore che si reca la mattina sul posto di lavoro ha diritto di tornare la sera a casa dalla propria famiglia, sano e salvo; un diritto purtroppo non sempre scontato. Il riferimento va a quanto successo in questi ultimi anni nelle cave di Carrara, dove molti lavoratori, per un pezzo di pane, hanno pagato con la vita un notevole tributo di sangue. La Filca Cisl Toscana, sul tema della mancata sicurezza sul lavoro, ha proposto in più tavoli istituzionali e ribadito allo stesso congresso, l’instaurazione della patente a punti, che premia le aziende virtuose e penalizza le aziende non regolari. Riproposto al congresso il modello Cisl sulla partecipazione dei lavoratori, che pone la persona, il socio della Filca con i propri bisogni, al centro di ogni possibile azione sindacale. Si è parlato del nuovo modello contrattuale, che ha permesso nel 2016 nonostante la crisi, il rinnovo di molti contratti collettivi nazionali di lavoro. Si è discusso della razionalizzazione degli enti bilaterali di settore, attraverso la proposta della regionalizzazione degli stessi enti, cavallo di battaglia della Filca Cisl Toscana. Si è riproposto come valore, la formazione e riqualificazione professionale dei lavoratori e la formazione dei delegati. Confermato alla guida regionale della categoria per i prossimi quattro anni, Ottavio De Luca. Collaboratori in segreteria regionale : Fabio Carruale, responsabile del territorio di Grosseto, Enrico Menici, responsabile dei territori di Prato e Pisa e Serafino Marino, responsabile del territorio di Arezzo.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi