“Essere Leonardo Da Vinci. Un’intervista impossibile”

Martedì 23 febbraio alle ore 19.00 presso il Teatro dell’Istituto di Cultura italiano di Bruxelles viene presentato il tour mondiale dedicato a Leonardo da Vinci con lo spettacolo “Essere Leonardo Da Vinci. Un’intervista impossibile” diretto e interpretato da Massimiliano Finazzer Flory la vera vita del genio italiano attraverso il teatro con la storia dell’arte e della scienza.

Con questo grande evento si inaugura così il tour internazionale che omaggia tutte le città e i musei che allestiscono opere di Leonardo da Vinci .

L’iniziativa è realizzata con il supporto di Snam, che rinsalda nuovamente il legame con il genio di Vinci, dopo aver sostenuto la più grande mostra monografica dedicata all’artista a Milano, e conferma la propria vocazione alla promozione della cultura intesa come condivisione di valore con il territorio. Una vocazione che in questo caso si declina in una dimensione più ampia, quella internazionale, in piena coerenza con il percorso di sviluppo della società.

Dopo Bruxelles si proseguirà con la Russia e San Pietroburgo, la Gran Bretagna con Londra, la Francia con Parigi, la Spagna con Madrid, la Polonia con Cracovia e la Germania con Monaco di Baviera. In America Finazzer Flory sarà in scena con lo spettacolo in diversi Stati ma in particolare a Washington e a New York che presentano opere di Leonardo.

La scelta di iniziare da Bruxelles è simbolica. Leonardo, genio del Rinascimento, che ha saputo unire cultura umanistica e scientifica ma è anche genio europeo dell’energia unificatrice di differenti culture.

Una straordinaria opportunità di rappresentare l’Italia in Europa come cultura capace di coniugare la ricerca con l’invenzione e l’innovazione con la bellezza dell’arte.

Lo spettacolo unico nel suo genere viene recitato da Finazzer Flory in lingua rinascimentale e sovrattitolato e interagisce con la lingua di ogni Paese in cui è rappresentato.Attraverso il format dell’intervista impossibile, Massimiliano Finazzer Flory risponde a 67 domande e diventa “fisicamente” Leonardo, indossando costumi d’epoca, con un trucco che è una vera e propria ricostruzione del volto del genio di Vinci; recita in lingua rinascimentale su testi originali dello stesso Leonardo fra cui il celebre Trattato di pittura.

Il “Leonardo” di Finazzer Flory risponde a domande sulla sua infanzia, sulle sue attività in campo civile e militare, su come si fa a diventare “bono pittore”, sul rapporto tra pittura e scienza, pittura e scultura, pittura e musica. Ci parla di anatomia, di botanica, di fisica, di colori, della sua passione per il volo.

Commenta il Cenacolo e mima come in una danza le figure degli apostoli, affronta la sua passione per l’acqua, allude alla moda dell’epoca, risponde agli attacchi dei nemici,  spiega i moti dell’animo, offre profezie e, infine, dispensa aforismi per vivere il nostro tempo.
Per la prima volta attraverso il format dell’intervista impossibile Leonardo parla e risponde alle domande del nostro tempo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi