“ETERNI SECONDI” : IN SCENA AL TEATRO A L’AVOGARIA DI VENEZIA

Uno spettacolo con dei protagonisti insoliti. Giovedí 31 maggio 2018, alle ore 21.00, al Teatro a l’Avogaria di Venezia ( Dorsoduro 1607, Corte Zappa), va in scena “Eterni secondi”. Una piece teatrale che attraverso la composizione di scene tratte da testi celebri, sia teatrali che narrativi, insieme a brani scritti dagli stessi attori, si propone di far avanzare fino al proscenio quegli individui che normalmente passano tutta la loro esistenza, per quanto secolare possa essere, all’ombra dei protagonisti.

I personaggi secondari. Di Otello conosciamo Otello, Desdemona, Jago, ma chi si ricorda della moglie di quest’ultimo, Emilia? Gatsby, protagonista del romanzo di Scott Fitzgerald, sarà pure Grande, ma Nick e Jordan non sono per forza da meno. E se la madre di Giulietta, che in Shakespeare non ha nemmeno un nome, fosse stata non meno coraggiosa di sua figlia, anche se meno spericolata? Liberi dal peso di dare il proprio nome al testo o di rappresentarlo nel mondo, sgravati dal dovere di essere un’icona come Amleto o Faust, i comprimari conservano in sé ricchezze che chiedono solo di essere scoperte. Quanto spesso sono loro a dare una svolta alla trama, a rivelare, con il loro sguardo e le loro azioni, la vera profondità di un’opera.

Per una sera essi risaliranno gli elenchi dei personaggi, dove di solito sono fortunati ad occupare la quinta o la sesta posizione, e verranno a rivelare sé stessi, a dire le proprie ragioni da protagonisti, offrendo agli spettatori la possibilità di riconoscere che, in teatro come nella vita, il piazzamento non è l’unica cosa che conta.

Lo spettacolo per la regia di Jacopo Zerbo, sarà intepretato dagli allievi di fine corso del Laboratorio Base del Teatro a l’Avogaria ( Federica Berto, Valeria Busani, Federica Cologna, Valentina Cont, Irene D’Alò, Francesco Di Giorgio, Davide Frison, Silvia Merlo, Beatrice Padovan, Clarissa Rizzello, Micol Rossi, Giulia Zilli).

L’Associazione Teatro a l’Avogaria, nasce nel 1969 dalla passione e dalla tenacia di Giovanni Poli, già fondatore del Teatro Universitario Cà Foscari di Venezia, e dagli esordi si pone come laboratorio di ricerca che coniuga un metodo d’improvvisazione teatrale tra la Commedia dell’Arte e le Teorie dell’Avanguardia. In più di quarant’anni di attività ha prodotto oltre sessanta spettacoli tra cui la “Commedia degli Zanni” rappresentata con successo sui più importanti palcoscenici internazionali. Riconosciuta come uno dei centri di formazione professionale di riferimento nel Triveneto, ogni anno organizza corsi, dedicati ad appassionati e professionisti, su discipline quali recitazione, Commedia dell’Arte, dizione, storia del teatro, canto,tecnica dell’interpretazione.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi