EX VELODROMO: CON L’ACCORDO PROCEDIMENTALE MENO UNITÁ ABITATIVE, PIÚ SERVIZI

Minor impatto ambientale, più servizi e vivibilità, a vantaggio dell’intero centro fornacettese. Sono queste le positive conseguenze dell’accordo procedimentale relativo all’area dell’ex Velodromo che è stato approvato durante la seduta del consiglio comunale dello scorso Lunedì 30 Aprile. Un accordo fortemente voluto dall’amministrazione comunale di Calcinaia, che porterà a una consistente riduzione delle unità abitative inizialmente previste dal Piano di Recupero, pari a ben ⅔. Le abitazioni da costruire non saranno infatti più 52, ma solamente 18.

Ma non è questo l’unico aspetto significativo sul fronte della sostenibilità a livello urbanistico, ambientale e della mobilità. Sull’area sorgeranno due fabbricati residenziali e un edificio ad uso commerciale – direzionale, oltre al parco pubblico. In particolare, si prevede che tale struttura possa ospitare al piano superiore, di circa 900 metri quadrati, uffici, mentre al piano terra, per un totale di 1100 metri quadrati, uno o più esercizi commerciali. Questo consentirà una rivitalizzazione dell’area centrale di Fornacette, coniugando attività residenziale e servizi, utili non solo a chi vivrà nelle nuove abitazioni, ma a tutti i fornacettesi.

“Ciò che l’amministrazione comunale è riuscita a raggiungere con questo accordo – spiega il Sindaco, Lucia Ciampi – dà il senso di come l’area dell’ex Velodromo potrà effettivamente essere riqualificata sul piano architettonico e urbanistico, in equilibrio con il resto di Fornacette, andando anzi a valorizzare la realtà dell’intero paese”.

“I servizi ai cittadini che potranno trovare sede nell’area dell’ex Velodromo – continua il Sindaco – risponderanno non solo alle esigenze delle famiglie che andranno a stabilirsi nelle nuove abitazioni, ma anche a quelle del resto della popolazione di Fornacette. In un’ottica più ampia e d’insieme, quest’ultimo potrà rappresentare un immaginario collegamento trail cuore del Centro Commerciale Naturale fornacettese, che si sviluppa lungo l’asse della Tosco Romagnola, e le attività che sorgono invece lungo la direttrice di via Della Botte”.

“Il tutto – termina il Sindaco – avverrà nel rispetto della memoria di quello che il Velodromo ha rappresentato per la storia locale. Nel Piano di Recupero rimangono infatti come punti fermi la costruzione del Museo della Bicicletta e l’ideazione, la realizzazione e l’ubicazione in loco di un’opera che ricordi le origini e le vicissitudini sportive di quel luogo, che è stato protagonista di una fase importante del nostro passato”.

“Ciò che vedrà la luce nell’area dell’ex Velodromo – precisa l’Assessore all’urbanistica, Cristiano Alderigi – sarà un quartiere autosufficiente e integrato con il centro di Fornacette, in grado anzi di ampliarne i confini e renderlo più attrattivo e capace di soddisfare le necessità della popolazione, offrendo a tutti maggiori servizi. Tale obiettivo sarà raggiunto con un intervento di rigenerazione urbana, di un’area di fatto dismessa, che cercherà di evitare soluzioni impattanti sia a livello ambientale, sia sul piano del traffico”.

Ad oggi sono già partiti i lavori per la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria (che comprendono strade, aree a verde e parcheggi) e secondaria (il Museo della Bicicletta).

“L’accordo procedimentale – conclude l’Assessore – apre la strada a un nuovo iter, che vedrà il susseguirsi di diversi passaggi. Il primo sarà la presentazione ufficiale all’amministrazione comunale degli elaborati richiesti alla proprietà dell’area, tra cui uno studio sulla mobilità veicolare nella zona interessatA dall’intervento e la progettazione degli edifici con l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, per poi approdare successivamente all’adozione della variante al piano di recupero.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi