Fabbrica Roma, intesa con Ugl e tavolo per semplificazione con l’imprenditoria

Un’intesa per strutturare un sistema di relazioni sindacali che divenga strumento efficace di rilancio economico-sociale, attuando un modello avanzato di partecipazione e concertazione. È quella siglata tra Campidoglio e Ugl Roma, nell’ambito del progetto Fabbrica Roma promosso dalla sindaca Virginia Raggi.

“Dopo il patto con i sindacati confederali dello scorso giugno”, spiega il delegato della Sindaca al Personale e alle Relazioni sindacali, Antonio De Santis, “il progetto Fabbrica Roma compie un ulteriore passo in avanti nel processo di coinvolgimento delle forze sociali e produttive nell’opera di promozione di un nuovo sviluppo sostenibile per la Capitale, mediante una visione partecipata del futuro della città”.

Con l’intesa le parti si impegnano alla costituzione e all’organizzazione di tavoli di confronto generali, di settore e territoriali su provvedimenti e linee programmatiche. Gli ambiti: politiche di sviluppo economico, sociali e sanitarie, fiscali e tariffarie, dei trasporti; ambiente, turismo, servizi e cultura, educazione, sport, formazione e sicurezza. Su questi temi Roma Capitale e Ugl Roma si impegnano a garantire reciprocità d’informazione e a definire un calendario d’incontri.

Sempre nell’ambito del Progetto Fabbrica Roma, si è tenuto ieri in Campidoglio un tavolo tematico di confronto con le rappresentanze dell’imprenditoria sulla semplificazione dei processi e dei procedimenti.

Presenti all’incontro convocato dall’Amministrazione capitolina, i rappresentanti della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura di Roma, di Unindustria Roma e Lazio, di Confartigianato Imprese Roma, di Confcommercio Roma e Lazio, di Confesercenti Roma e Lazio, di Confservizi Lazio, di CNA di Roma e del Lazio, dell’Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia, di Confedilizia.

Nel corso dell’incontro, sono state discusse esigenze e proposte pervenute dalle rappresentanze dell’imprenditoria, quali la necessità di un maggior livello di digitalizzazione dei processi e di snellimento dei rapporti con il mondo produttivo, l’urgenza di una semplificazione degli iter per l’avvio delle attività artigiane, commerciali, edili e di servizi, per citarne alcune.

Un confronto costruttivo e proficuo sulle reali esigenze degli stakeholder dell’economia capitolina, allo scopo di intervenire efficacemente a supporto delle imprese e del tessuto socio-economico cittadino, attraverso un percorso condiviso di partecipazione. Il tavolo tematico di oggi tornerà a riunirsi a breve.

“In linea con quanto indicato nell’Agenda Digitale di Roma Capitale, riteniamo fondamentale definire una strategia condivisa per la semplificazione dei procedimenti e dei servizi alle imprese. L’incontro di oggi con le associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale risponde all’obiettivo di coinvolgere gli stakeholder in questo processo, a partire da ascolto, raccolta e analisi delle loro esigenze” commenta l’assessora a Roma Semplice Flavia Marzano.

“Semplificare, rendere più semplice l’interfaccia fisica e operativa con le aziende è una necessità ineludibile – dichiara l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro Adriano Meloni – per lo sviluppo del tessuto produttivo. Il confronto che abbiamo aperto con le realtà produttive nell’ambito di Fabbrica Roma ci offre l’opportunità di ritagliare su misura le risposte dell’amministrazione, dare un sostegno reale alla crescita dell’economia del territorio e dell’occupazione”.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi