Fabrizio Cicchitto (ReL): “Dal contratto gialloverde ai rischi dell’economia”

Fabrizio Cicchitto (ReL, Riformismo e Libertà) nella sua introduzione al convegno su “Dal contratto gialloverde ai rischi dell’economia” ha sottolineato che come ReL abbiamo ritenuto giusto fare i conti con la nuova situazione determinatasi con le elezioni del 4 marzo concentrando l’attenzione sui contenuti della politica estera e della politica economica. Per ciò che riguarda la politica estera con quello che è accaduto al g7, è indispensabile per l’italia che ci sia più Europa e non meno Europa. Da un lato Trump e dall’altro Putin ognuno per sue proprie ragioni stanno lavorando per provocare la disintegrazione dell’Europa. La linea sovranità e populista è suicida perché le singole nazioni europee si troveranno in un vvicolo cieco rispetto al protagonismo dei nuovi poteri imperialisti espressi dagli Usa, daLa Cina dalla Russia dall’India dall’Iran e a un livello inferiore dalla Turchia. Certamente l’Italka deve impegnarsi perché l’Europa venga modificata migliorata sia dal punto di vista della politica economica sia da quello dell’immigrazione. Invece questo governo a guida Salvini rischia di isolare l’Italia sia rispetto ai Paesi del Mediterraneo sia in Europa. Il rischio è quello di svegliare il can che dorme sul terreno della speculazione finanziaria dal punto di vista dell’immigrazione incontrollata e dal punto di vista del terrorismo.



Informativa sui Cookie

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196

NotizieInUnClick.it utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione.
Per leggere di più su i cookie utilizzati interni e di terze parti visita la pagina dedicata.
Per continuare a navigare questo sito acconsenti all'uso dei cookie.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi